Allegri pre-Barça: «Ritroviamo l’equilibrio. Campionato? Siamo da 4° posto»

Iscriviti
juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Lunga conferenza stampa di Massimiliano Allegri. Ecco le parole dell’allenatore bianconero alla vigilia di Juventus-Barcellona

Notte europea per la Juventus. I bianconeri scenderanno in campo domani sera all’Allianz Stadium per sfidare il Barcellona di Valverde. Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato in conferenza stampa insieme a Pjanic alla vigilia dell’incontro contro i blaugrana: «Modulo? Dipende più dall’atteggiamento e dalle caratteristiche dei calciatori che scendono in campo. Analizzando la prima parte della stagione c’è da migliorare come atteggiamento e intensità la fase difensiva. Bisogna trovare un equilibrio che ci consenta di portare a casa i risultati. Dybala? Domani sarà in campo dall’inizio. Il paragone con Messi? Paulo deve crescere ancora, non so se il paragone gli pesa. Lui è un giocatore differente, dal punto di vista fisico, rispetto a Messi. Se possono giocare insieme? Chiedete a Sampaoli, purtroppo non è un mio problema perché Messi non gioca con noi. Gabbia per Messi? E’ il migliore al mondo, è decisivo, non sarà semplice. Dovremo fare una grande partita, da squadra. Rigori? Abbiamo due rigoristi, Dybala e Higuain. Paulo continuerà a calciare i rigori. A Genova Gonzalo ha scelto di calciare e ha fatto gol».

Prosegue l’allenatore della Juventus: «Problemi? Non ne vedo. L’anno scorso si diceva che la Juve giocava male e segnava poco, quest’anno la Juve ha fatto 37 gol e ha mancato tante occasioni. In questo periodo la Juve ha sempre combinato qualcosa, poi si è ripresa. Con il Barcellona sarà una partita molto complicata perché loro hanno subito solo 2 gol tra campionato e Champions e non hanno mai perso. Hanno un altro equilibrio ora ma noi dobbiamo vincer per centrare la qualificazione. Mandzukic stanco? Vedremo. O gioca lui, o Douglas Costa o Matuidi. Calendario? Il calendario è quello. C’è chi si lamenta ma è perché vuole la botte piena e la moglie ubriaca. Critiche post-Sampdoria? Nel calcio è così: conta il risultato. La Juve ha giocato bene a Genova, ha creato otto occasioni ma il risultato finale dice: Sampdoria 3 Juventus 2. In questo momento i numeri dicono che siamo da quarto posto in Serie A. Sacrificio? La parola è esagerata. Bisogna trovare piacere perché quando si gioca a calcio c’è da raggiungere la vittoria».