Alternative a Darmian, il Napoli si guarda intorno: idea Vrsaljko

© foto www.imagephotoagency.it

Esclusiva: il Napoli studia la successione di Maggio. Vrsaljko alternativa a Darmian, ma sul croato anche Milan e Juventus

Il Napoli vira a destra, lì dove Christian Maggio – rinnoverà o meno – non dovrebbe più essere il titolare dalla prossima stagione: i continui malanni fisici di Zuniga hanno indotto il club partenopeo a guardarsi intorno e sondare i migliori profili sul mercato interno. L’intenzione, ve l’abbiamo raccontata in esclusiva, è quella di arrivare a Matteo Darmian ma Bigon e collaboratori stanno studiando diverse alternative.

NAPOLI-DARMIAN: IL PUNTO – La trattativa si era arenata sul nome di Duvan Zapata: il Napoli intendeva chiudere con l’intero cartellino di El Kaddouri e contropartita economica, Cairo invece era intenzionato a regalare una punta a Ventura per ritrovare quella pericolosità offensiva smarrita dopo le non compensate cessioni di Cerci ed Immobile. Il colombiano l’identikit giusto, o almeno nelle considerazioni della società granata, ma Benitez ha inizialmente posto il veto alla luce della crescita di rendimento riscontrata dal centravanti classe ‘91: ora il Torino ha acquisito Maxi Lopez e dunque – anche qualora la strategia del Napoli dovesse cambiare e Zapata fosse impiegato da contropartita tecnica per arrivare a Darmian – potrebbe non essere più spalle al muro e di conseguenza non avere tutta la fretta di chiudere l’operazione. E privarsi di quello che probabilmente è il suo miglior calciatore: almeno in questa sessione di calciomercato.

ALTERNATIVA VRSALJKO – Il Napoli ad ogni modo non molla la presa ed è assolutamente intenzionato a battere la concorrenza per assicurarsi Darmian, il profilo ritenuto ideale per caratteristiche tecniche ed economiche. Oltre che italiano, fattore ad oggi oltremodo gradito da De Laurentiis in vista della svolta che porterà la riforma Tavecchio. Obiettivo Darmian senza però smettere di guardarsi intorno: secondo quanto raccolto in esclusiva dalla redazione di Calcionews24.com l’ultima idea porta dritto a Sime Vrsaljko, esterno classe ’92 che sta facendo parlare di sé per le ottime prestazioni inanellate con la nuova maglia del Sassuolo. Una stagione di ambientamento in quel di Genova – dove ha comunque messo in mostra tutto il suo repertorio fatto di prepotenza atletica, sovrapposizioni continue ed ottimi fondamentali nel cross – e poi la sorprendente operazione del Sassuolo che pur di portarlo in Emilia ha scelto di investire ben 6.5 milioni di euro. Dopo che il Genoa ne aveva spesi 4.5 un’estate prima per prelevarlo dalla Dinamo Zagabria.

LA SITUAZIONE – Il Napoli non ha ancora posto le basi per una vera e propria trattativa con il Sassuolo ma il calciatore interessa ed è nei radar di Bigon: rendimento monitorato, valore di mercato che considerata la crescita riscontrata nel corso di questa stagione ed una carta d’identità che recita appena 22 anni potrebbe assestarsi poco al di sotto dei dieci milioni di euro. Su per giù – forse qualcosa in meno – l’importo complessivo che servirebbe per portare all’ombra del Vesuvio Matteo Darmian. Ma Sime Vrsaljko è un calciatore da Napoli? Considerando la prospettiva di consolidamento l’opinione personale è affermativa. Già perfetto in fase di spinta se accomoda qualcosa in termini di scelta finale, deve maturare in termini prettamente difensivi ma il miglioramento rispetto alla scorsa stagione è già visibile. La certezza è data proprio dalle sue caratteristiche, Vrsaljko ha tutto a disposizione per completarsi e diventare uno degli esterni più interessanti sulla piazza: corsa, fisico, piede, lettura delle situazioni di gioco e personalità. E, fattore fondamentale, è croato e dunque dal luglio 2013 calciatore a tutti gli effetti comunitario che non andrebbe a riempire le due caselle riservate all’innesto degli extracomunitari. Il Napoli ci pensa, ma Vrsaljko può far comodo a tanti: sempre secondo quanto risulta alla nostra redazione, è un’idea per giugno sia di Milan che di Juventus. Dunque la concorrenza è di un certo livello: ad oggi il Sassuolo – a meno di proposte indecenti – non ha intenzione di privarsene in corso d’opera, in estate lo spartito potrebbe essere assolutamente diverso.

Con la collaborazione di Daniele Longo