Connettiti con noi

Juventus News

Anche Bonucci sulla Treccani: nasce il termine “Bonucciata”

Pubblicato

su

Così come Lorenzo Insigne, anche per Leonardo Bonucci è stato creato un nuovo termine: ecco cosa significa

La Treccani continua ad arricchirsi di termini legati al calcio. Dopo il famoso “Tiraggiro” di Lorenzo Insigne, che ha scandito le notti europee dell’Italia di Roberto Mancini, anche Leonardo Bonucci ha visto coniare un termine per sè: è nata infatti la Bonucciata”.

Il significato, però, è poco lusinghiero verso il difensore della Juventus: «Nelle cronache sportive, errore di gioco, comportamento, dichiarazione pubblica tipici del calciatore Leonardo Bonucci. ♦4,5 Bonucci – Le «Bonucciate» erano scomparse sotto la gestione Conte. Ne basta una per rovinare la serata, con un misto di superficialità e presunzione. (Corriere della sera.it, 3 ottobre 2013, p. 56) • Calmo e riflessivo, consapevole di essere a un passaggio cruciale, sta attento a non commettere “bonucciate”. Compensatore dell’irruenza di Chiellini, si focalizza su Benzema e dà uno sguardo ai lati. Prestazione non scintillante, ma importante, perché votata al bene comune. (Gazzetta dello sport.it, 14 maggio 2015, Calcio) • La maledizione dei cinque anni. Sembra proprio una maledizione, quella di Bonucci e la difesa a quattro. Un po’ come nell’ anno 2010, in cui il giocatore approda a una Juventus ancora acerba, allora guidata da Del Neri. In quell’occasione, il mister dei bianconeri si ostinava a far giocare il giocatore  azzurro come centrale, all’interno però di una difesa a quattro. Risultato? Il numero 19, allora ventiduenne di grandissimo talento, sembra essere tornato sulla terra, cominciando a commettere errori tecnici clamorosi, che gli valgono il neologismo di “bonucciate”. (Michael Della Bella, Famiglia Cristiana.it, 12 settembre 2017, Articolo) • Leonardo Bonucci non ha superpoteri. Nei suoi primi anni di Juve fu più volte protagonista di clamorosi errori – tanto frequenti da meritare un appellativo, le cosiddette “bonucciate” – che lo resero oggetto di scherno da parte dei tifosi (anche juventini). Fenomenologicamente, le bonucciate presentano caratteristiche costanti. Si tratta di errori compiuti per tracotanza: il nostro che da ultimo uomo tenta di superare l’attaccante avversario o azzarda una verticalizzazione rischiosa, perde palla e offre una ghiotta occasione da gol alla squadra rivale; le bonucciate includono talvolta anche scivoloni sul piano della comunicazione. Alla sua prima conferenza stampa da giocatore del Milan, Bonucci si mostrò spavaldo dicendo che avrebbe ‘spostato gli equilibri’ e riportato i rossoneri ai vertici del calcio italiano ed europeo. Le cose sono andate diversamente e Leo è stato bersagliato di critiche (e di memes memorabili) sui social. (Jacopo Bernardini, L’inkiesta.it, 4 agosto 2018, Cultura) • Bonucci 6 – Con una bonucciata lancia Arnautovic e poi rischia con una deviazione. Si riscatta facendo partire l’azione che spacca la partita. (Paolo Tomaselli, Corriere della sera.it, 27 giugno 2021, Calcio Europei). Derivato dal nome proprio (Leonardo) Bonucci con l’aggiunta del suffisso -ata1».

TUTTE LE NOTIZIE SULLA JUVE SU JUVENTUSNEWS24.COM