Il digiuno “italiano” di André Silva preoccupa il Milan

andré silva
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan continua a perdere, André Silva prosegue il suo digiuno di gol in Serie A: tra sfortuna e meccanismi poco oliati, iniziano le prime preoccupazioni per i rossoneri

André Silva è un potenziale fuoriclasse. Ha talento da vendere e probabilmente si prenderà l’attacco del Milan nei prossimi anni, ma per ora fatica a imporsi. Silva ha segnato con la maglia della Nazionale e pure in Europa League, ma in Serie A è a secco. Nelle prime giornate ha giocato poco, ma alla prova del nove con Roma e Inter ha steccato sotto porta. Va detto, però, che a fronte di una mancanza di gol si è visto un buon lavoro per la squadra. Questo digiuno in Serie A non è del tutto imputabile a Silva, bensì anche al Milan stesso.

André Silva ha vagato per il campo tutto il primo tempo portando da solo il pressing ai difensori dell’Inter. Ha messo in difficoltà Miranda e lo ha fatto ammonire, ma non è mai entrato in area. Nella ripresa, con un attaccante al suo fianco, ecco che è sbocciato e ha finalmente concluso più volte: in un’occasione ha pure preso un palo. In un 3-5-2 con un altro centravanti (Cutrone o Kalinic) Silva si sbloccherà presto, ma per ora il bottino delle reti in campionato è ancora bloccato a zero.