Connettiti con noi

Atalanta News

Atalanta, D’Amico si presenta: «Estimatore del modello Atalanta»

Pubblicato

su

D'Amico

Le prime parole di Tony D’Amato come nuovo ds dell’Atalanta: «L’obiettivo è avere una squadra ambiziosa e coraggiosa»

Oggi nel centro sportivo di Zingonia, si è presentato il nuovo direttore sportivo dell’Atalanta, Tony D’amico. L’ex direttore del Verona ha commentato cosi il suo arrivo.

VERONA – «Il percorso che ho fatto a Verona mi resterà sempre dentro, ringrazio il presidente Setti che mi ha dato una grande opportunità, ora si aprirà un’altra avventura. Sono sempre stato un estimatore del modello Atalanta, vogliamo svilupparlo e ampliarlo».

OBIETTIVI – «La squadra è competitiva e forte, poi i risultati possono essere visti in modi differenti. Per me quello che ha fatto l’Atalanta è un grande risultato, poi c’è un altro punto di vista. Col mister ci confrontiamo quasi quotidianamente, ci sono stati degli incontri. Il mister è una gran persona, ci dà tanti spunti. La linea resta sempre la stessa, cercheremo di arrivare preparati al ritiro, cercheremo soprattutto di seguire quella che è la linea societaria e quella dell’allenatore. L’obiettivo è avere una squadra ambiziosa e coraggiosa. Dobbiamo dimostrare che possiamo giocarcela con tutti e di competere, è questo il nostro obiettivo. I 40 punti restano l’obiettivo minimo, poi è normale che ci vuole coraggio e determinazione».

MERCATO – «Demiral, è un investimento importante per il futuro dell’Atalanta, è un giocatore in cui crediamo. I giocatori del gruppo attuale meritano rispetto. Non credo sia giusto immaginare delle valutazioni di mercato, è fatto da tante piccole situazioni che dipendono da tante cose. Valuteremo tutto, ma questo gruppo ha dato moltissimo per questa maglia. Non è giusto, per rispetto, immaginare fine ciclo o uscite, sono situazioni che analizzeremo. Nomi nuovi? Vogliamo rinforzarci, una settimana fa nessuno si aspettava il riscatto di Demiral e poi è arrivato».