Berardi: «Sono stato vicino alla Juve». Pellegrini: «Futuro? Ora il Sassuolo, poi…»

berardi
© foto www.imagephotoagency.it

Berardi – Pellegrini: il duo del Sassuolo si racconta tra retroscena passati, obiettivi presenti e futuri. Le ultimissime notizie

BerardiPellegrini: il duo neroverde parla tra passato, presente e futuro. I due calciatori del Sassuolo sono stati convocati dal ct Giampiero Ventura per lo stage della Nazionale e hanno parlato a “Sky Sport” della loro avventura a Coverciano ma anche degli obiettivi presenti e futuri. Queste le parole di Domenico Berardi: «Ho avuto un periodo difficile e grazie ai dottori ne son saltato fuori. Ora sto meglio e spero di aiutare il Sassuolo a fare qualcosa di più. Juventus e Inter mi hanno cercato? Sono stato più vicino alla Juventus. Di Francesco? Abbiamo un ottimo rapporto. Noi abbiamo delle ambizioni e anche lui ha delle ambizioni ed è giusto che in un futuro possa andare in un grande club. In chi mi rivedo? In Del Piero perché mi ha sempre impressionato il suo modo di giocare. Milan? Segno sempre contro di loro e spero di fare un gol anche domenica per portare il Sassuolo alla vittoria». Questo invece il racconto di Lorenzo Pellegrini: «E’ un inizio di qualcosa, sarà un’esperienza bellissima e dobbiamo prenderla nella maniera più positiva possibile. Quest’anno è stato complicato e anche per via degli infortuni hanno giocato sempre gli stessi ma anche quest’esperienza mi ha aiutato a crescere. Il mio ruolo? La mezzala perché posso spingere e posso liberarmi un pochino dei compiti difensivi, poco però altrimenti il mister si arrabbia. Futuro? E’ doveroso fare il 200% per il Sassuolo, quello che verrà sarà una conseguenza. Berardi è stato sfortunato quest’anno altrimenti sarebbe già arrivato a 10 gol. Il mio idolo? De Rossi».