Bojinov annuncia: «La Juventus ha preso Milenkovic, vi spiego chi è»

Iscriviti
marotta juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Valeri Bojinov, ex Juventus, ha parlato dell’avventura in Serie B con i bianconeri, e ha annunciato un colpo a sorpresa: il giovane Milenkovic

Valeri Bojinov, ex attaccante della Juventus, ha parlato a “La Gazzetta dello Sport” della sua avventura in bianconero. Il bulgaro è tornato indietro, sfogliando l’album dei ricordi. L’unico precedente tra Juve e Crotone risale al 2006/2007, l’anno in cui la Juventus fu retrocessa in Serie B. Così Bojinov: «Ci allenava Deschamps, se­gnai al 1­0′ su assist di Zalayeta, nel secondo credo me la diede Balzaretti. Una gran giornata. Ma, ripeto, a restarmi impressa fu la gioia negli occhi della gen­te nel vedere la Juve, non tanto il 3­0 per noi. Nedved? per me è stato come un fratello: ho passato un anno in camera con lui. Una volta siamo andati in va­canza d’inverno insieme: ave­vamo un appuntamento, lui non arriva e mi dice ‘Scusami, ero ad allenarmi’. Buffon? E’ e sarà leggenda sempre. Lo volevano almeno cinque squadre quan­do la Juve scese in B, credo an­che il Chelsea, ma lui rimase. Una volta mi disse: ‘Valeri, alla Juve è difficile restare ma è an­cor più difficile tornare quando te ne vai’. Milenkovic? Ci sono molti giocatori bravi e giovani qui con noi: lui, Mihajlovic, Vlahovic. Ma per lui, Milenkovic, credo manchi solo l’ufficialità, credo sia praticamente fatto per giugno. E’ un difensore veramente valido. Pensi che nei ritiri lui dorme in camera con me: il primo giorno arriva e lo scopro disordinatis­simo, lo prendo da parte e gli dico: ‘Non vorrai mica andare da Buffon senza diventare or­dinato vero? La Juventus è la Juventus’. Mi fa mille doman­de sui bianconeri, abbiamo vi­sto anche l’ultimo Juve-­Milan insieme. E’ un giocatore davve­ro interessante».