Brescia, Balotelli più Mario che Super. ‘Why always you?’

Coronavirus Balotelli
© foto www.imagephotoagency.it

Ennesimo capitolo della saga tra Mario Balotelli e il Brescia. Ormai è rottura, cosa accadrà nei prossimi giorni? Il futuro è in dubbio

Why always you? La domanda è lecita, come quella famosa maglietta indossata ai tempi del Manchester City. Mario Balotelli è tornato ad allenarsi a Torbole dopo l’assenza – quasi ingiustificata – di ieri. Oggi il numero 45 si è allenato a parte, ma c’è stato un confronto con la dirigenza. È spaccatura totale? Forse sì, ormai stiamo rivivendo in loop una scena già vista. Il solito vecchio copione, come sempre.

LA SITUAZIONE – Il caso alla fine c’è stato. Fino a lunedì tutto nella norma, anche perché gli allenamenti erano individuali e facoltativi. Ieri, invece, c’è stata la prima sgambata ufficiale e programmata da parte della società. Balotelli non si è presentato, anzi: la giustificazione riguarda un problema intestinale, ma l’assenza è stata confermata dalla società senza specificarne il motivo.

Oggi il giocatore si è allenato in maniera personalizzata, arrivando prima e abbandonando il campo di allenamento con il gruppo squadra che si è allenato in un altro momento della mattinata. La frattura tra squadra e Supermario è insanabile. Questa volta senza punto di domanda.

LA SITUAZIONE – Tutto rimane in bilico, ma è ovvio che le parti sono sempre più distanti. Si parla anche di rescissione del contratto: molto probabilmente la storia tra Balotelli e il Brescia è ai titoli di coda. L’ennesimo fallimento della carriera di SuperMario, oggi ancora meno Super e un po’ più Mario. Però con quel talento, Why always you?