Connettiti con noi

Genoa News

Calcioscommesse, 18 mesi di squalifica a Izzo e -3 all’Avellino: le parole del legale

Pubblicato

su

Izzo

Taccone, Avellino, Izzo, Pisacane, Millesi, Castaldo, Arini, Biancolino: le ultimissime. Tutte le sentenze e il commento dei legali. Le parole dell’avvocato di Izzo

Il legale di Armando Izzo, Antonio De Rensis, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio CRC nel giorno della stangata per il difensore del Genoa, punito con 18 mesi di squalifica: «E’ la richiesta più alta nella storia del calcio scommesse. Sono convinto che la difesa di Izzo, in secondo grado, avrà un ulteriore congruo sconto di pena per cui credo che nel prossimo campionato il ragazzo tornerà in campo. Già oggi ci ritroviamo con tre quarti della richiesta dell’accusa smantellata, un conto è l’illecito e un altro conto è l’omessa denuncia. C’è stato un grande ridimensionamento delle tesi accusatorie».

Caso calcioscommesse: ecco tutte le sentenze. Annunciati i ricorsi – 12 aprile (14.30)

Il difensore del Genoa è stato squalificato per 18 mesi (la sentenza è esecutiva e il giocatore non ci sarà a partire dalla prossima partita) ma ha annunciato ricorso, così come l’Avellino. Intanto il difensore del Genoa ha affidato la sua reazione a Instagram: «Lavorare ancora più forte!». Ricorso pronto, in attesa del secondo grado di giudizio (che si svolgerà entro un paio di mesi).

Calcioscommesse: 18 mesi di squalifica a Izzo, assolto Pisacane e -3 all’Avellino

Sono arrivate le attese sentenze sul caso calcioscommesse che vede coinvolto l’Avellino per le presunte combine delle partite contro il Modena e contro la Reggina. Coinvolti anche i calciatori Izzo, ora al Genoa, Pisacane, ora al Cagliari, Biancolino, Castaldo, il presidente Taccone, Mariano Arini. Pessime notizie per il difensore di proprietà del Genoa: il calciatore rossoblù non è stato assolto ma sono stati chiesti 18 mesi di squalifica per mancata denuncia (la richiesta iniziale era di 6 anni). L’Avellino dovrà scontare una penalizzazione di 3 punti per la gara con il Modena, smontata invece l’accusa di combine per la gara con la Reggina. Assolti anche Walter Taccone, Raffaele Biancolino, Luigi Castaldo, Fabio Pisacane e Mariano Arini. Non assolti, oltre a Izzo, Francesco Millesi e Luca Pini. L’Avellino presenterà, con ogni probabilità, ricorso sperando di avere solo 2 punti di penalizzazione. De Rensis, avvocato di Izzo, confidava in una piena assoluzione per non aver commesso il fatto: «Sono certo che i giudici hanno letto le carte e nelle carte non c’è nulla. Armando è un ragazzo pulito». Il difensore avrebbe potuto patteggiare ma è voluto andare sino in fondo e per il momento dovrà fare i conti con la squalifica di 18 mesi del TFN!