Problemi al cuore, Catellani si ritira: «Il calcio giocato mi mancherà»

© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Catellani lascia il calcio e si ritira a soli ventinove anni: l’attaccante dell’Entella dice addio per una aritmia. Il giocatore ha annunciato il suo problema al cuore in una conferenza stampa

Un’aritmia cardiaca lo ha reso non idoneo all’attività sportiva e il 29enne Andrea Catellani ha deciso di dire addio al calcio. Il problema al cuore lo terrà lontano dai campi da gioco e dalla Serie B ma la sua avventura con l’Entella proseguirà, anche se solo come scout. L’attaccante della squadra ligure ha optato per il ritiro dal mondo del calcio giocato e lo ha fatto in una conferenza stampa nella giornata di oggi, sabato 29 luglio.

«Inizio una nuova avventura con un ruolo di scouting, bisogna avere la forza di voltare pagina. Sapevo che prima o dopo il pallone si sarebbe sgonfiato. E stavo lavorando da tempo per garantirmi un futuro. Questo futuro inizia ora. Dico grazie alla mia famiglia ma anche all’Entella, il presidente Gozzi è di un’umanità incredibile. Tiene a me come persona e questo non ha prezzo – è quanto ha detto Catellani nel corso di una lunga conferenza stampa -. Il problema è stato riscontrato il 14 luglio, non sapevo cosa fosse. Mi mancherà allenarmi, preparare la partita e mi mancherà pure la partita stessa, non mangiare venti grammi di pasta in più o bere un bicchiere di vino. Ma da oggi costruisco un nuovo capitolo e spero sia entusiasmante».