Chivu: “Felice di essere rimasto all’Inter”

chivu-fn
© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni del Corriere dello Sport, Cristian Chivu ha espresso la propria gioia per aver rinnovato il contratto che lo lega all’Inter. Il difensore rumeno ha poi fatto capire di non aver mai chiesto di essere lasciato andare via: “Fisicamente sto bene e sono strafelice. Desideravo far parte del nuovo progetto dell’Inter dove sono dal 2007. Non volevo andarmene. Io volevo restare fin dall’inizio, ma nell’ultimo mese ero a Bucarest, mentre i dirigenti dellInter a Milano e per giunta attivi su altri fronti. L’importante però è che siamo rimasti tutti tranquilli. Io vicino ad altri club? Mai. Ci sono state chiacchiere con alcune squadre, ma niente di serio. Fin dal primo incontro con i dirigenti nerazzurri ho avuto un solo obiettivo: capire se mi volevamo ancora. Mi hanno dato la risposta che speravo e da lì in poi abbiamo cercato un accordo sulla durata del contratto e il resto. Il Galatasaray? Ne ho sentito parlarne poco. Negli scorsi mesi avevo fatto il punto della situazione con il mio agente (Victor Becali, ndr) ipotizzando qualche scenario se l’Inter non si fosse fatta sentire, ma quella di restare è sempre stata la mia prima opzione. Alla fine abbiamo trovato una via di mezzo tra offerta e richiesta. Sono felice e spero che lo siano anche la società e i tifosi. In Italia non ho parlato con nessuno. Dopo l’Inter non vedevo un’altra squadra dove potevo andare. Juve da scudetto? Parte in pole position. Tanto di cappello per quello che hanno fatto lo scorso anno, ma ogni stagione è diversa dalla precedente. E io di battere la Juventus ho tanta voglia. Inter competitiva? Perché no? Abbiamo un gruppo importante, con qualità morali e umane notevoli. Con qualche innesto e la voglia di riscatto che tutti abbiamo, faremo bene.