Conferenza stampa Gasperini: «Siamo in un periodo eccezionale e vogliamo continuare così»

© foto www.imagephotoagency.it

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, ha rilasciato alcune dichiarazioni in vista della partita contro la Juventus

In conferenza stampa, Gian Piero Gasperini ha parlato alla vigilia di Juve-Atalanta. Le sue dichiarazioni.

PARTITA – «Domani giochiamo contro la Juventus, tra le candidate alla vittoria finale della Champions League. I nostri tifosi ci spingeranno anche domani attraverso la televisione, dandoci il loro sostegno».

JUVE – «Sicuramente ha la possibilità e la voglia di raggiungere lo scudetto, credo che le rimanga un grande vantaggio rispetto alla Lazio, mancano sette partite, sono un discreto numero ma adesso i punti contano molto di più».

PSG – «Loro hanno altri tipi di problemi, ma sapranno presentarsi al meglio al momento della partita. Non pensiamo di avere degli sconti sotto questo aspetto, incontreremo una società che punta moltissimo alla competizione. Ci aspettiamo una squadra forte e preparata».

SORTEGGIO – «Il sorteggio era una curiosità ma la squadra adesso rimane concentrata sulla partita di domani, fondamentale per capire la nostra consistenza e l’approccio, giochiamo contro la Juve che è un’altra delle candidate alla vittoria finale e quindi simuliamo la competizione col PSG che è una squadra che cercheremo di affrontare con la concentrazione e l’attenzione che merita».

SECONDO POSTO – «Il primo obiettivo rimane la qualificazione in Champions, poi se passa da un miglioramento della classifica meglio ancora. È chiaro che nella nostra testa vale il vantaggio che abbiamo su Milan, Napoli e Roma. Mancano ancora una manciata di punti, cercheremo di farli il prima possibile».

PERIODO ECCEZIONALE – «Veniamo da un periodo eccezionale di risultati e prestazioni e vogliamo continuare così cercando di prepararci al meglio, non è facile ogni tre giorni, ci sono difficoltà di recupero, cerchiamo di indovinare le soluzioni migliori, per noi è fondamentale fare i punti necessari per qualificarci nuovamente in Champions».