Dani Alves, addio alla Juve senza passione. Agnelli indispettito: i retroscena

dani alves atalanta-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Il laterale brasiliano ha lasciato la Juventus. I retroscena dell’addio di Dani Alves ai bianconeri. Le ultimissime notizie

Amore lampo, quello tra Dani Alves e la Juventus. Quasi una sorta di amore estivo. E’ durata solo un anno la liaison tra il terzino brasiliano e il club bianconero. Acquistato a parametro zero appena un anno fa, il laterale è andato via a costo zero pochi giorni fa. Dani porta con sé un bagaglio tecnico non indifferente. Il difensore ha svelato di aver scelto l’Italia per prepararsi al meglio alla Premier League. Per giocare in Inghilterra, secondo Alves, bisogna saper difendere bene e lui ha scelto l’Italia per la grande tattica dei nostri tecnici. Secondo “Il Giornale” dietro all’addio di Dani c’è altro. Tra i bianconeri e il brasiliano non è mai scattata la scintilla.

Dani è un tipo strano e alcune sue uscite non sono piaciute alla Juve. Agnelli inoltre non ha gradito, per usare un eufemismo, le parole dell’ex Barça su Dybalagli ho consigliato di lasciare la Juve per crescere ancora»). E’ parsa fuori luogo anche la foto delle scarpe della finale di Berlino, tra Juve e Barça, persa dai bianconeri, postata su Instagram. L’addio è arrivato senza enfasi con la Juve che lo ha salutato in maniera cortese ma senza entusiasmo. L’addio di Dani sul sito del club bianconero è molto diverso, nei toni e non solo, rispetto a quelli di Pirlo, Evra, Tevez e Llorente. Amore fugace quello tra Dani Alves e la Juventus. Un amore senza passione sfociato in un addio ‘amaro’.