De Laurentiis sul dopo-Tavecchio: «Occasione per rifondare il calcio italiano»

Iscriviti
de laurentiis napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha parlato delle dimissioni di Carlo Tavecchio dalla Figc e dell’occasione per cambiare il sistema calcio italiano

Aurelio De Laurentiis aveva già attaccato Carlo Tavecchio dopo l’eliminazione dell’Italia dalla corsa ai Mondiali. Oggi, dopo le dimissioni dell’ex presidente Figc, il numero uno del Napoli ha dichiarato: «Le dimissioni di Tavecchio? Non le avevo proprio chieste io, ma semplicemente non mi sembrava che l’unico problema fosse la mancata qualificazione ai Mondiali. Mi dispiace moltissimo per Tavecchio, ma forse la Federcalcio va bene per la Serie B o la Serie C, ma non per la Serie A, che dovrebbe essere legata direttamente con ECA e Uefa, altrimenti si fa un passaggio di troppo» le parole riportate da Sky Sport.

De Laurentiis ha poi proseguito: «Credo che questa sia l’occasione non per mandare qualcuno a casa, ma per rifondare così come non è mai stato fatto. Malagò ha detto che commissaria la Figc? Siamo tutti commissariati, anche lo Stato. Come Serie A io non vorrei essere legato a questa istituzione. Franco Carraro? È già stato presidente della Figc, è un uomo di grande esperienza ma non spetta a me dare giudizi. Lui potrebbe avere i numeri per trasformare questa Federcalcio perché è un grande sportivo».