De Zerbi ai saluti: «Non sarò più l’allenatore del Benevento, decisione non facile»

Iscriviti
benevento
© foto www.imagephotoagency.it

Roberto De Zerbi conferma l’addio a fine stagione al Benevento, quella contro il Chievo sarà la sua ultima partita da allenatore delle Streghe

«L’anno prossimo non sarò io l’allenatore del Benevento». Comincia così la conferenza stampa di Roberto De Zerbi che dopo le voci circolate, conferma  in conferenza stampa l’addio al club retrocesso in Serie B dopo la gara in programma domenica contro il Chievo. L’allenatore ha poi aggiunto: «Non so se questa sia la scelta giusta ma è la decisione presa in buona fede e che ho comunicato circa un mese fa alla società, dopo la partita contro il Cagliari. Non è stata una decisione non facile perché qui aveva trovato persone con le quali mi sono trovato bene. Ho preferito fare un discorso più di testa che di rapporti anche se il rapporto rimarrà e migliorerà negli anni con Vigorito, con la sua famiglia, con il ds Foggia e con tutto lo staff».

De Zerbi poi spiega le emozioni vissute al suo arrivo: «Quando sono venuto qui sapevo di non essere ben visto per i trascorsi al Foggia. Sapevo che potevo far nascere qualche antipatia, invece sono stato trattato bene. Domenica mi sono emozionato nel vedere che i tifosi riconoscevano il campionato fatto dai ragazzi. A Benevento sono venuto con la speranza di poter salvare la squadra ma io, i miei collaboratori, lo staff, i giocatori e la società di più non potevamo dare. Vado via con la consapevolezza di aver dato tutto. Dopo una retrocessione non si può partire con lo stesso allenatore, storicamente ho trovato pochi precedenti in tal senso».