Del Piero: “Condividiamo la delusione dei tifosi”

© foto www.imagephotoagency.it

Attraverso il suo sito ufficiale, il capitano della Juventus Alessandro Del Piero è ritornato sulla vittoria dei bianconeri contro l’Atalanta e sulla contestazione dei tifosi: “Purtroppo la vittoria contro l’Atalanta cambia poco alla luce del nostro obiettivo finale, perchè la classifica è rimasta praticamente come prima. Di “nuovo” c’è che abbiamo fatto 3 punti, siamo tornati a vincere, in un momento molto, molto difficile per noi, per tantissimi motivi. Senza brillare abbiamo vinto. Questo ci deve dare un po’ di consapevolezza in più, ci deve fare continuare a essere ordinati e concentrati, prima di tutto. Per poi recuperare energie e gioco in vista dei prossimi impegni. Questo è un primo passo, che accettiamo molto volentieri. Ma pensiamo già  a sabato prossimo. Di mattina in ritiro ho ascoltato il loro punto di vista e la loro delusione, hanno parlato soprattutto loro. Quello che ci sentiamo di dire è che in un momento molto difficile per noi l’unica risposta possibile è sul campo. Non ci sono alternative, quindi abbiamo il dovere di andare in campo e dare il massimo e cercare di recuperare in classifica e anche il rapporto con i tifosi. Con me c’è stato un confronto dai toni accaldati, visto il nervosismo che c’era, ma comunque civile. Quello che è accaduto dopo a uno di noi, Jonathan Zebina, a me non piace assolutamente. Non condivido e non mi sembra il modo giusto di comportarsi. Purtroppo evidenzia un modo scorretto di essere tifosi, che non sono tutti così. Mi sento chiamato in causa in pieno da questo momento, mi sento molto responsabile, quando i tifosi attaccano un mio compagno mi sento colpito. Non parliamo poi del fatto che si venga alle mani”¦ à? stato un gesto sbagliato in una mattinata carica di tensione. Ma sia chiaro: la delusione dei tifosi la condividiamo anche noi. Non siamo contenti e non diciamo che stanno sbagliando quando si esprimono in modo civile. Siamo i primi a essere delusi perchè le premesse di questo campionato erano ben diverse. Adesso speriamo che i tifosi ci diano una mano”.