Di Francesco con le idee chiare: «Vincere per blindare il 3° posto. Alisson? Resta»

Iscriviti
di francesco roma
© foto www.imagephotoagency.it

Eusebio di Francesco non vuole cali di concentrazione e spiega i motivi per cui è fondamentale vincere contro il Sassuolo

Dopo aver conquistato la matematica qualificazione in Champions, ora per la Roma è obbligatorio concludere la stagione al terzo posto, davanti alla Lazio. Eusebio Di Francesco presenta la sfida contro un Sassuolo ormai salvo, chiamato solo a tenere l’undicesimo posto in classifica. In conferenza stampa, l’allenatore giallorosso racconta le sue sensazioni in vista del ritorno al Mapei: «Sono contento di ritrovare molti amici, è un ambiente bellissimo. Umanamente ho lasciato e ricevuto grandi insegnamenti. Il Sassuolo è in salute, dovremo affrontarli nel modo giusto. Sono molto legato ai loro giocatori, come Magnanelli che è un esempio da far vedere a tanti. Politano e Berardi sono due giocatori a cui sono molto affezionato». 

Alisson Becker sarà uno dei pezzi pregiati del mercato estivo, ma Di Francesco non ha alcuna intenzione di privarsene: «Alisson? Nel calcio non c’è nulla di definitivo, Ma sono convinto, per quelle che sono le mie sensazioni, che lui resterà alla Roma. Non sarà convocato per un problema muscolare, giocherà Skorupski. Under non si è allenato, ma verrà con noi e lo valuteremo all’ultimo. Anche Fazio in dubbio». Il tecnico giallorosso commenta anche la straordinaria stagione della Roma: «Abbiamo fatto qualcosa di straordinario in Champions League, ma dal mio punto di vista ho un piccolo rammarico, perchè potevamo fare di più e ci siamo andati molto vicini. Deve essere un punto di partenza. In campionato dispiace avere questo distacco, potevamo fare meglio sia dal punto di vista dei goal che dei punti, ma resta un campionato positivo».