Dopo Mancini un altro italiano in Russia? Lo Zenit pensa a Sarri o Mihajlovic per sostituirlo

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Roberto Mancini ha rescisso consensualmente il contratto con lo Zenit ed è pronto a diventare il prossimo ct dell’Italia. A sostituirlo in Russia uno tra Sarri e Miha

Roberto Mancini oggi siederà per l’ultima volta sulla panchina dello Zenit e poi comincerà l’iter burocratico che lo porterà a diventare il nuovo commissario tecnico dell’Italia. Ma la dirigenza russa dello Zenit San Pietroburgo starebbe guardando in Italia per sostituire il Mancio. Infatti in pole position per la ricca panchina del club biancoblù ci sarebbero Maurizio Sarri e Sinisa Mihajlovic. Il tecnico del Napoli lascerà quasi sicuramente a fine stagione, visto gli screzi con De Laurentiis. Su di lui ci sono due big della Premier League, Arsenal e Chelsea. Situazione differente per l’allenatore serbo che, attualmente, senza impiego accetterebbe di buon grado un incarico in Russia.

Tuttavia l’indiziato numero uno per sostituire Roberto Mancini rimane Dick Advocaat, l’esperto allenatore olandese attualmente sotto contratto con lo Sparta Rotterdam. Chissà se la dirigenza russa pescherà nuovamente in Italia per rimpiazzare il ct Mancini.