Ora Allegri ha un solo compito: trovare un posto a Dybala

Ora Allegri ha un solo compito: trovare un posto a Dybala
© foto www.imagephotoagency.it

Allegri dovrà trovare un posto a Paulo Dybala, un posto nel tridente con Mandzukic e Ronaldo: questo l’ultimo compito del tecnico della Juve

Tutti pazzi per Allegri…almeno fino alla prossima sconfitta. Il tecnico della Juventus, criticatissimo dopo il ko in casa dell’Atletico, è stato osannato per la rimonta dei bianconeri. La Juve è scesa in campo con il 4-3-3 con Bernardeschi nel tridente offensivo e con Paulo Dybala in panchina. Ecco, l’ultimo compito del tecnico juventino sarà proprio quello di trovare un posto alla Joya nello scacchiere tattico bianconero, l’ultimo compito sarà quello di riuscire a far convivere il numero 10 con Mario Mandzukic e Cristiano Ronaldo.

Il croato e il portoghese sono ritenuti indispensabili da Max Allegri e, con ogni probabilità, troveranno sempre spazio nei match che conta (naturalmente è impossibile immaginare una Juventus senza CR7). La vera sfida di Allegri però sarà quella di trovare uno spazio, sin dall’inizio alla Joya. La qualità va sempre fatta giocare ed è un ‘peccato mortale’ lasciare in panchina il numero 10, il giocatore della rosa bianconera con maggiore qualità dopo Cristiano Ronaldo. Allegri ha avuto ragione mandando in campo Bernardeschi, nessun dubbio sotto questo aspetto, ma la Joya non può marcire in panchina ed essere trattato come una ‘riserva qualunque’.

La Juve deve compiere l’ultimo step e deve far brillare il suo tridente. I bianconeri infatti hanno uno dei tridenti più forti d’Europa, in poche possono contare su Dybala, Cristiano Ronaldo e Mario Mandzukic, e il lavoro di Allegri dovrà servire anche a far coesistere i tre, dando equilibrio alla squadra. Berna sicuramente ha più gamba rispetto a Dybala e assicura  maggiore copertura ma Dybala non può restare a guardare, deve giocare dall’inizio perché per vincere in Europa, c’è bisogno di qualità. E la Joya bianconera ne ha da vendere. Mago Max deve tentare l’ultima allegrata.