Fabbricini sul ct: «Lasciamo lavorare Di Biagio, poi vedremo in futuro»

fabbricini
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole del commissario FIGC, Roberto Fabbricini, in seguito all’assemblea ECA parlando della Nazionale e del prossimo ct azzurro

Il Commissario della FIGC, Roberto Fabbricini, all’uscita dell’assemblea dei club europei, l’European Club Association (ECA), ha rilasciato alcune dichiarazioni sul nome del prossimo ct dell’Italia: «Aspettiamo quest’ultima amichevole e lasciamo lavorare con serenità il ct Di Biagio che se lo merita. Dobbiamo avere grande serenità per prendere questa importante decisione in merito al nostro futuro. Conte? Se andrà al Psg dopo il Chelsea non lo so, lo dicono i giornali. Allenatori come lui sono sotto contratto con dei club e non possiamo interferire ora perché bisogna utilizzare una certa diplomazia internazionale».

Prosegue Fabbricini: «Valuteremo la figura migliore che ci darà la sua disponibilità e comunque ci sono anche aspetti finanziari che hanno la necessità di essere rispettati da parte nostra». Conclude, infine, il commissario Figc: «Stasera, innanzitutto, penso sia un banco di prova importante per questa Nazionale. Giocare in uno stadio storico come Wembley, dove ci saranno più di 80 mila spettatori, poi più avanti ci saranno le gare con Francia e Olanda. Sono tutti test, tutte avversarie leader in Europa, ben venga l’impegno dei ragazzi, tutte queste gare saranno un banco di prova per tutti. Comunque siamo fiduciosi anche perché abbiamo una nazionale con molti giovani che potranno darci una mano da qui in futuro».