Feddal: «Parma, sono pronto a restare»

© foto www.imagephotoagency.it

Il difensore vuole rispettare il suo contratto col club ducale

Chiamato a sostituire Alessandro Lucarelli, Zouhair Feddal non ha fatto rimpiangere nella sfida contro l’Inter l’assenza per squalifica del capitano del Parma: «Siamo stati tutti bravi. All’inizio abbiamo incontrato qualche difficoltà, poi abbiamo preso un po’ di confidenza. Potevamo anche vincere, ma ci sta a San Siro il pareggio contro una grande squadra come l’Inter. Vogliamo onorare la maglia in tutte le partite fino alla fine, da lunedì penseremo all’Udinese. In difesa abbiamo fatto bene, ora ci sono tanti impegni ravvicinati, ma c’è un buon gruppo e ci sono i ragazzi della Primavera che vengono ad allenarsi con noi», ha dichiarato il difensore crociato.

ATTO DI FEDE – Feddal ha parlato poi della situazione societaria: «I curatori stanno facendo un lavoro incredibile e con loro anche Albertini. Proveranno a salvare il Parma, come merita. Io ho un contratto per altri due anni. Se vorranno contare su di me, lo rispetterò e resterò qui. Sono voluto tornare, pur consapevole della situazione, per dare una mano, perché il Parma mi ha permesso di giocare nel calcio italiano».