Fiorentina, Keirrison: “Scelta mia di venire qui”

© foto www.imagephotoagency.it

Il neo acquisto della Fiorentina, Keirrison, ha espresso in sala stampa il suo entusiasmo per questa nuova esperienza in maglia viola: ”Sono orgoglioso di essere qua a Firenze e farò di tutto per essere a disposizione di Prandelli il prima possibile. Il mio nome è curioso perchè è legato a Jim Morrison e a i Doors. Negli ultimi due anni ho giocato come prima punta ed è il ruolo che preferisco, anche se ho giocato anche come seconda punta. Conosco il campionato italiano sin da quando ero piccolo e credo che sia in assoluto tra i più completi. Conosco la storia di Dunga ed Edmundo e spero di fare altrettanto bene. Ho parlato con Pato dell’Italia ed il mio idolo come attaccante è Romario e da lui ho cercato di imparare molto. Sono orgoglioso del paragone fatto da Luxemburgo con Evair e sper quello che riguarda Inzaghi io spero di poter dimostrare qua di avere caratteristiche simili e di fare il bene della Fiorentina. Fino a sabato mi sono allenato col Benfica e sono pronto per allenarmi al massimo già  da domani. Trai 5 e i 15 anni mi sono allenato con mio padre ma ho imparato molto anche dagli ultimi allenatori che ho avuto ed ho imparato ad essere letale in area di rigore e non vedo lìora di cominciare ad allenarmi con Prandelli per continuare ad apprendere. Il 39 perchè sono nato il 3 e il 9 invece è il numero che ho sempre avuto. Il Carnevale mi piace ma solo per televisione. Il soprannome K9 mi è stato dato dalla torcida del Coritiba e non ha nessun riferimento a Cristiano Ronaldo. Purtroppo ho dovuto chiudere la scuolka calcio che avevo aperto in Brasile perchè nessuno della mia famiglia poteva seguirla, ma abbiamo comunque aiutato molti bambini in quell’anno di attività  che abbiamo fatto”.