Gagliardini, il ‘camion’ dell’Inter: «Non mollo nemmeno un centimetro»

Iscriviti
gagliardini
© foto www.imagephotoagency.it

Spalletti ha messo Gagliardini nel cuore del centrocampo e il ‘camion’ nerazzurro non intende spostarsi

Roberto Gagliardini è stato il protagonista del Match Day Programme alla vigilia di Inter-Atalanta, partita vinta poi 2-1 dai nerazzurri. L’ex centrocampista bergamasca ha raccontato un aneddoto della sua infanzia: «Papà da piccolo mi chiamava Duracell e ancora oggi mi ricorda questa cosa. In effetti sono sempre stato un bimbo molto vivace, non mi fermavo mai un attimo. Sono rimasti gli anni e sono rimasto così, sono molto attivo anche sul campo».

Luciano Spalletti però ha coniato per lui un nuovo soprannome: “camion che si mette di traverso”. «In parte questa definizione rispecchia le mie caratteristiche per il fatto che gioco a protezione della difesa e contengo il gioco degli avversari – dice Gagliardini -. Certo, sono alto e forte fisicamente e questo mi aiuta moltissimo. Occupare più zone del campo è l’obiettivo che mi pongo ad ogni partita e per ottenerlo è necessario correre e non mollare neanche di un centimetro».