Howedes e i suoi fratelli spariti: ecco il mercato a minuti zero della Serie A

howedes schalke 04
© foto www.imagephotoagency.it

Non c’è solo Howedes fra i nuovi arrivati in Serie A che non hanno ancora collezionato nemmeno un minuto di gara. Fra questi ci sono anche Karsdorp e Van Der Wiel, ma anche Antonio Donnarumma, fratello di Gigio

Quando un giocatore arriva in Italia ci mette un po’ di tempo ad ambientarsi. Soprattutto se non è un fenomeno, oppure se è infortunato. Ma se impiega troppe settimane per capire il calcio italiano significa che qualcosa che non va c’è. In Serie A sono tantissimi i nuovi innesti delle venti squadre che, arrivati dall’estero, non hanno ancora messo piede in campo nelle prime sette giornate. Il più illustre è sicuramente Benedikt Howedes, che la Juve ha prelevato dallo Schalke 04 in chiusura di mercato: il tedesco, campione del mondo con la Germania nel 2014, non è mai stato a disposizione di Allegri per via di una lunga serie di infortuni che si sono susseguiti nelle ultime settimane. Ma Howedes è sicuramente in ottima compagnia, visto che non è il solo ad aver visto il terreno di gioco soltanto col binocolo. Nella Juve, fra i nuovi arrivati, c’è anche De Sciglio: l’ex Milan non ha ancora totalizzato nemmeno un minuto nella Serie A di quest’anno, anche a causa del problema muscolare che lo ha messo fuori causa nella gara di Champions League contro il Barcellona.

?? Che bella giornata. Buona notte! / ??Ein toller erster Tag. Gute Nacht! / ??What a great day. Good Night! @juventus

A post shared by Benedikt Höwedes (@benwedes) on

Dall’Atalanta all’Udinese: tutti i nuovi mai utilizzati

Partendo dalla A c’è l’Atalanta di Gasperini, che sta ricorrendo al turnover fra campionato e l’Europa League. Ma Haas e Schmidt, arrivati a parametro zero rispettivamente da Lucerna e San Paolo, non sono mai stati presi seriamente in considerazione. A Bologna stesso discorso per l’ex Virtus Entella Keita e per il tandem Falletti-Avenatti, gli uruguaiani provenienti dalla Ternana. Van Der Wiel a Cagliari è ancora un oggetto misterioso, mentre al Chievo Maran non vede ancora il tandem Gaudino-Jaroszynski.

Sono molto felice di essere qui! #forzacasteddu ??

A post shared by Gregory van der Wiel (@gregoryvanderwiel) on

Crotone Aristoteles Romero, che ha ricordato il celebre bomber della Longorbarda di Oronzo Canà al momento del suo arrivo, non si è mai visto, mentre nel battaglione di nuovi innesti della Fiorentina Pioli non ha mai impiegato Milenkovic e Palermo Lo Faso: investimenti importanti soprattutto in ottica futura. Nel Genoa l’argentino Thomas Rodriguez è scomparso dai radar di Juric, mentre la Lazio ha messo da parte i portoghesi Bruno Jordao e Pedro Neto, protetti da Jorge Mendes ma non da Simone Inzaghi.

Arrivato! Forza Viola! ???? @acffiorentina

A post shared by Nikola Milenkovic (@milenkovicn_4) on

Nel Milan, ma era ampiamente prevedibile, non ha mai giocato Antonio Donnarumma, fratello maggiore del titolare Gigio. La Roma attende Karsdorp, finora frenato da un problema al menisco, mentre Andersen e Mikulic sono ancora dei corpi estranei nella Samp di Giampaolo. Nella Spal non c’è traccia di Konate e Vitale. Stesso discorso per il Toro, con Bonifazi, Burdisso e Sadiq attendono con ansia l’occasione per potersi mettere in mostra. Si chiude con l’Udinese, con Ingelsson e Malle ancora mai impiegati da Del Neri. Il turno dei desaparecidos della Serie A quando arriverà? Forse dopo la sosta o forse mai…