Infortunio Meret, operazione ok: il portiere torna ad Udine

meret
© foto www.imagephotoagency.it

Infortunio Meret, il comunicato stampa della Spal

Sul sito della Spal sono emerse le ultime notizie relative ad Alex Meret, operato stamane: «Il portiere biancazzurro Alex Meret è stato sottoposto questa mattina ad intervento di sports hernia a Monaco di Baviera. L’operazione, eseguita dalla dott.sa Ulrike Muschaweck, è perfettamente riuscita. Meret rientrerà ora a Udine dove le sue condizioni verranno valutate nei prossimi giorni».

Infortunio Meret, gli aggiornamenti sul portiere dell’Udinese in prestito alla Spal – 9 ottobre, ore 13.35

Stagione sfortunata per Alex Meret. Il portiere classe ’97 era chiamato alla prima annata da protagonista in Serie A ma sarà costretto a stare ai box probabilmente ancora a lungo. Con tutta probabilità il giocatore verrà operato mercoledì prossimo in Germania. Tutto dipenderà dalla visita medica presso la dottoressa Ulrike Muschaweck che si terrà domani. Si sperava che il riposo fosse una cura sufficiente, così non è stato. Il portiere rischia un lungo stop.

Infortunio Meret, rischia l’operazione: le ultime novità – 8 ottobre, ore 18.30

Alex Meret è uno degli estremi difensori più promettenti della nuova generazione di numeri 1 italiani. L’Udinese, club che ne detiene il cartellino, in estate lo ha rispedito nuovamente in prestito alla Spal, con cui ha centrato la clamorosa promozione in massima serie nel corso della stagione passata. Il friulano, però, fin qui, non ha avuto la possibilità di difendere i pali della squadra di Ferrara a causa di un fastidioso guaio muscolare. L’infortunio di Meret è lontano dall’essere soltanto un brutto ricordo, anzi.

Sul sito ufficiale dell’Udinese è apparsa una nota stampa relativa alle condizioni del portiere e nella stessa si legge: «Il giocatore Alex Meret, attualmente in prestito alla SPAL, verrà sottoposto a visita specialistica martedì mattina a Monaco di Baviera e, con tutta probabilità, verrà operato il giorno successivo per trattare una instabilità della parete inguinale. Il giocatore verrà operato dalla dottoressa Ulrike Muschaweck e la prognosi verrà definita successivamente all’intervento chirurgico e nel corso del successivo iter terapeutico e riabilitativo». Il rischio operazione, dunque, è sempre più dietro l’angolo e i tempi per il suo rientro sul terreno di gioco sono destinati ad allungarsi.