Inter, Eto’o: “Ho ancora quattro anni di calcio”

© foto www.imagephotoagency.it

Samuel Eto’o in Gabon presenta la sua fondazione per aiutare i bambini africani e scherza su un suo possibile trasferimento dall’Inter, facendo però catenaccio sulla maxi-offerta dell’Anzhi. “Sono qui per gentile concessione del mio grande fratello Ali Bongo – ha detto l’attaccante camerunense, al fianco del presidente del Gabon – per presentare l’arrivo qui della mia fondazione. Porterò presto altri fratelli africani per raccogliere fondi, come Essien e Drogba”. La cerimonia è avvenuta nello stadio del popolare quartiere di Nzeng Ayong, ingrandito per ospitare la coppa d’Africa del prossimo anno. “Ho ancora quattro anni di calcio davanti a me, spero di vincere il Mondiale col Camerun, per dedicarla a tutta l’Africa. E se non ci riuscirò io, farò in modo che ci riescano i miei giovani fratelli”, ha detto Etòo. A quel punto, il presidente Ali Bongo ha aperto il ‘gioco’: “Qualcuno vedendo Samuel accanto a me ha pensato che lo stessi trattando per qualche nostra squadra: in definitiva – ha detto – il mercato è ancora aperto. Non abbiamo concluso la trattativa. Ma ho ancora qualche speranza”. “E’ possibile”, ha risposto Eto’o, assai più chiuso quando il presidente ha aggiunto: “E’ stato annunciato il suo passaggio in Russia, ma prima voleva godersi un pò del caldo africano”. Eto’o ha poi declinato l’invito a rispondere a domande sulla trattativa con l’Anzhi.

Fonte | Repubblica.it