Inter, patto Suning-LionRock: il fondo non venderà per almeno 5 anni

zhang jindong inter
© foto www.imagephotoagency.it

Spuntano degli interessanti retroscena sull’accordo tra Suning e il fondo LionRock che ha preso il posto di Thohir

Erick Thohir è uscito di scena, lasciando il posto al fondo LionRock che ha sottoscritto con Suning un patto parasociale realtivo alla governance dell’Inter. Secondo quanto rivelato da Calcio&Finanza, il fondo di investimento che ha preso il posto del magnate indonesiano, si è impegnato a non vendere le sue quote per almeno 5 anni: «sino alla data del quinto anniversario della data di perferzionamento del patto parasociale» salvo il consenso scritto di Suning mentre l’azionista di maggioranza potrà liberamente disporre delle proprie azioni.

LionRock ha inoltre rinunciato espressamente e in via definitiva alla possibilità di esercitare sia il diritto di prelazione sia il diritto di co-vendita, previsti dallo statuto dell’Inter, nel caso in cui Suning decidesse di mettere in vendita le proprie quote. Stesso discorso anche nel caso in cui il fondo con sede a Honk Kong decidesse di mettere in vendita la propria partecipazione. Nel nuovo accordo c’è un divieto presente anche con Thohir e che riguarda gli aumenti di capitale: Suning non può immettere nuove risorse senza il consenso dell’azionista di minoranza, il voto di LionRock, in questo senso, sarà fondamentale, proprio come avvenne con Thohir.