Joao Pedro si racconta: «A Cagliari a vita. Dopo la squalifica per doping…»

© foto www.imagephotoagency.it

Joao Pedro si è raccontato in una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport: queste le parole dell’attaccante brasiliano

Domani pomeriggio sarà di nuovo Cagliari-Milan e per Joao Pedro avrà un sapore speciale. L’incrocio con i rossoneri gli farà tornare alla memoria il match del 16 settembre 2018: prima partita del brasiliano dopo la squalifica per doping. L’attaccante brasiliano parla di quella fine dell’incubo e della stagione dei sardi sulle pagine della Gazzetta dello Sport.

SQUALIFICA – «Sapevo di non aver fatto nulla di sbagliato. Sapevo di non aver fatto nulla. Ma ho passato mesi tremendi, nonostante avessi il sostegno di tanti, dal club agli amici. Sentivo il peso del mondo. Mi allenavo da solo, ma mi mancava tutto».

STAGIONE – «Questa squadra è forte, in certe partite si è visto. La nostra caratteristica è quella di pressare, uscire e ripartire. È il nostro gioco. Ora c’è tanta voglia di chiudere il girone di an- data con un risultato positivo».

CAGLIARI – «Qui a vita? Senza dubbio, sto troppo bene qui. Sono legato a questa società».

MARAN – «Ci siamo sempre capiti bene, ora va ancora meglio: io nasco trequartista»