Connettiti con noi

Hanno Detto

Paulo Sousa: «Allegri va difeso»

Pubblicato

su

Paulo Sousa, ex allenatore della Fiorentina e doppio ex di Juve e Inter, ha parlato a La Gazzetta dello Sport in vista del derby d’Italia

Paulo Sousa, ex allenatore della Fiorentina e doppio ex di Juve e Inter, ha parlato a La Gazzetta dello Sport in vista del derby d’Italia. Le sue dichiarazioni:

JUVE – «E’ squadra da Scudetto e da Champions. Vive una normale transizione aggravata dal Covid, è in difficoltà. Ma da qui a mettere in croce Allegri…».

ALLEGRI – «Vincere quello che ha vinto lui non è da tutti, quando si giudica non si può dimenticare il passato. Ha un’abilità straordinaria nel cambiare sistema e ruoli in 90′: devi sapere leggere tutte le situazioni. E poi lotta! Sempre».

JUVE-INTER – «Ogni squadra ha alcune fragilità. Quelle di Inter e Juve sono sulle fasce. Importante sfruttare questi corridoi per creare superiorità non solo numerica, ma di soluzioni: saltare l’uomo, crossare, cambiare velocità. L’Inter ha la rosa migliore della A. Attacca la profondità velocemente, cosa che la Juve soffre anche se è bassa. La Juve deve finalizzare tutti gli attacchi e tirare sempre per non lasciare campo alle ripartenze».

GIOVANI JUVE – «Nel mio calcio non conta l’età ma qualità e obiettivi. Iling è potente, aggressivo, ma Kostic ha più continuità e qualità nei cross. Miretti e Fagioli veloci ma con meno fisicità nelle palle inattive oggi decisive: per questo c’è Pogba. L’età non c’entra»

News

video