Juventus, più di un dubbio per Allegri

dybala juventus
© foto www.imagephotoagency.it

La sconfitta interna contro la Lazio ha lasciato diversi strascichi e domande in casa Juventus: la situazione

Un’altra sconfitta, sempre contro la Lazio, ancora nella stagione 2017-18 e per mano di Ciro Immobile. La Juventus deve rialzarsi immediatamente, ma è anche vero che la sconfitta interna contro la squadra di Simone Inzaghi lascia più di una domanda nella mente di Massimiliano Allegri. La prima – per esempio – riguarda la squadra, che senza Dybala è sembrata troppo prevedibile. A tal proposito, l’esperimento di 4-3-3 con Mandzukic è sembrato fallace, tanto che il croato non è efficace da attaccante esterno quanto lo è da ala nel 4-2-3-1.

PROGRESSI E PASSI INDIETRO – Non è tutto da buttare: la consacrazione di Bentancur è motivo di grande incoraggiamento per tutto l’ambiente, ma qual è la coppia di centrocampisti giusta? Matuidi, Khedira, Pjanic e l’uruguayano si giocano due maglie nel 4-2-3-1, ma allo stesso momento ci sarà eventualmente il ritorno di Marchisio e cominciano a essere troppi gli interpreti per la mediana in questo particolare modulo. Altra nota positiva: il francese – arrivato quest’estate dal Paris Saint-Germain – sembra comunque essersi inserito bene, dimostrando le sue doti di campione silenzioso.