Juventus-Barcellona 0-0: pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Barcellona, 5ª giornata gruppo D Champions League 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Tutto negli ultimi 90 minuti! La Juventus rimanda ogni verdetto all’ultima giornata, ad Atene, contro l’Olympiacos già eliminato. I bianconeri non sono andati oltre lo 0-0 contro il Barcellona che si è confermato compatto e in un buon momento, nonostante i cambi di formazione. La Juve ha iniziato con una buona aggressività ma si è spenta con il passare dei minuti. Buona quest’oggi la fase difensiva ma tantissimi gli errori tecnici, soprattutto nella ripresa. Male l’attacco con Higuain impalpabile e con Dybala e Douglas Costa che hanno faticato ad accendersi. Irriconoscibili Khedira e Alex Sandro. Ottimo Benatia.

JUVENTUS-BARCELLONA: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Juventus-Barcellona 0-0: tabellino

MARCATORI: –

JUVENTUS (3-4-2-1) – Buffon 6; Barzagli 6, Benatia 7, Rugani 6,5; Cuadrado 5 (26′ st Marchisio 6), Khedira 5, Pjanic 5,5 (21′ st Bentancur 6), Alex Sandro 5; Douglas Costa 5,5 (40′ st Matuidi S.v.), Dybala 5,5; Higuain 5. In panchina: Szczesny, De Sciglio, Asamoah, Mandzukic. Allenatore: Allegri

BARCELLONA (4-3-3) – ter Stegen 6,5; Semedo 6, Piqué 7, Umtiti 6,5, Digne 6; Rakitic 6, Busquets 6,5, Iniesta 6,5 (37′ st Jordi Alba S.v.); Deulofeu 6 (11′ st Messi 5,5), Suarez 5, Paulinho 6. In panchina: Cillessen, Aleix Vidal, Vermaelen, Denis Suarez, Paco Alcacer. Allenatore: Valverde

ARBITRO: Mazic (Serbia)

NOTE: AMMONITI: Pjanic, Alex Sandro (J); Paulinho, Digne, Piqué (B)

JUVENTUS – IL MIGLIORE

BENATIA 7 – La miglior prestazione del difensore marocchino con la maglia della Juventus! Prova di grande attenzione per il centrale che, come un vero mastino, non ha fatto vedere palla a Suarez. Molto attento e concentrato, il migliore dei suoi.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

KHEDIRA 5 – Non è in condizione ma Allegri, inspiegabilmente, lo tiene in campo per tutta la gara. La Juve soffre tanto a centrocampo, specie nella ripresa, ma Max preferisce lasciare in campo il tedesco. Brutta prova del centrocampista che soffre e non riesce a fare filtro.

BARCELLONA – IL MIGLIORE

PIQUÈ 7 – Da una parte Benatia, dall’altra Piqué. Il centrale blaugrana anticipa e controlla ottimamente Higuain. Il numero 3 blinda la difesa con una grande prova, concedendo soltanto le briciole al Pipita.

BARCELLONA – IL PEGGIORE

SUAREZ 5 – Con l’assenza di Messi dal 1′ minuto torna a giocare centravanti. Dopo il ritorno al gol in campionato, l’uruguaiano è il pericolo pubblico numero uno ma la difesa della Juventus riesce sempre a contenere El Pistolero e a ‘disarmarlo’.

Juventus-Barcellona: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La Juve, come già accaduto in altre occasioni in questa stagione, sparisce dalla partita nel secondo tempo. I bianconeri vanno in difficoltà e commettono molti errori tecnici, vanificando ogni ripartenza. Allegri capisce che non è aria e per evitare la beffa rinforza il centrocampo prima con Bentancur, poi con Marchisio e poi con Matuidi. Il Barça, per fortuna della Juve, si accontenta del pareggio e porta a casa la qualificazione.

45’+3 – Triplice fischio finale: Juve-Barça 0-0. La Juve si giocherà tutto ad Atene contro l’Olympiacos.

45’+2 – Ammonito Piqué. Dybala sfiora il gol con il mancino dal limite: gran parata di ter Stegen.

45′ – Saranno tre i minuti di recupero.

42′ – Ammonito Digne per un fallo su Dybala.

40′ Ultimo cambio per la Juve: dentro Mautidi e fuori Douglas Costa.

39′ – Ripartenza della Juve con Douglas Costa che parte da posizione centrale e calcia dai 20 metri ma strozza il tiro e non trova la porta.

37′ – Cambio per Valverde: dentro Jordi Alba, fuori Andres Iniesta. Standing ovation dello Stadium per Don Andres che ricambia applaudendo il pubblico di Torino.

36′ – La Juve fatica a uscire, il Barça controlla la gara.

29′ – La Juve protesta per un contatto in area tra Piqué e Douglas Costa ma Mazic lascia correre.

27′ – Ammonito Alex Sandro per un fallo su Semedo. Punizione per il Barça in zona d’attacco ma da posizione laterale. Messi mette al centro ma la difesa della Juve allontana.

26′ – La Juve è in sofferenza: Allegri richiama Cuadrado e manda in campo Marchisio.

23′ – Il Barça sfiora il vantaggio: Digne approfitta di uno scivolone di Cuadrado e punta Buffon, l’ex Roma mette al centro per Suarez ma Rugani è provvidenziale e salva i suoi.

21′ – Primo cambio per Allegri: dentro Bentancur, fuori Pjanic.

19′ – Calcio di punizione di Messi: palla di poco alta ma Buffon ha dimostrato di essere sulla traiettoria.

16′ – Pjanic per Higuain che si gira e calcia ma manda la palla in curva.

13′ – Batti e ribatti in area, palla che arriva a Dybala che calcia col mancino coordinandosi molto bene ma la palla viene deviata in angolo. Dal corner Rugani manda il pallone alto.

11′ – Valverde manda in campo Messi per Deulofeu. Pulce applaudita da gran parte dello Stadium.

9′ – Juve in difficoltà: i bianconeri buttano via il pallone spesso e volentieri, gli attaccanti non riescono a far salire la squadra. Nel Barça sta per entrare Messi.

4′ – Piqué anticipa per l’ennesima volta Higuain e serve Iniesta che viene trattenuto da Khedira e ottiene un buon calcio di punizione per il Barça. Suarez batte con forza ma la barriera devia in angolo. Nulla di fatto dalla bandierina.

1′ – Inizia il secondo tempo. Squadre in campo con gli stessi 22 che hanno iniziato la gara.

SINTESI PRIMO TEMPO – Gara che vive di fiammate. Buona partenza della Juventus che ha sfiorato il gol dopo appena 2 minuti. Il Barça ha rallentato i ritmi con il suo possesso palla soporifero e la Juve si è difesa bassa, lasciando palleggiare i blaugrana che hanno faticato a trovare varchi con le loro giocate ma hanno sfiorato il gol a metà del primo tempo con un calcio di punizione di Rakitic che per poco non beffava Buffon.

45’+1 – Finisce 0-0 il primo tempo allo Stadium. Sporting avanti 2-0 sull’Olympiacos.

45′ – Un minuto di recupero.

44′ – Dybala allarga a sinistra per Alex Sandro che restituisce palla all’argentino il quale salta due uomini e calcia da posizione defilata ma la palla finisce alta.

43′ – Tiro-cross di Deulofeu, Buffon c’è.

42′ – Sporting Lisbona in vantaggio con l’Olympiacos: con questo punteggio la Juve deve vincere per ottenere il pass per gli ottavi.

37′ – Scambio volante tra Cuadrado e Dybala, conclusione mancina del colombiano, palla alle stelle.

33′ – Riprende il gioco. I due difensori sono in campo.

31′ – Scontro di gioco fortuito tra Umtiti e Digne: a terra i due difensori blaugrana e gioco fermo.

30′ – Ammonito Paulinho per simulazione in area.

28′ – Impreciso Khedira che sbaglia il passaggio in verticale per Dybala lanciato a rete.

22′ – Barça vicino al gol: calcio di punizione di Rakitic, Paulinho e Busquets si avventano ma non toccano, il pallone finisce sul palo a Buffon battuto.

21′ – Ammonito Pjanic per un fallo tattico su Iniesta.

18′ – Doppio errore di Iniesta e Rakitic, Dybala intercetta e calcia ma ter Stegen è attento e blocca.

16′ – Retropassaggio scellerato di Cuadrado per Buffon, Iniesta capisce tutto e calcia di prima intenzione, da posizione defilata, ma Don Andres calcia a lato.

14′ – Ancora uno spunto di Douglas Costa ma la difesa del Barça riesce ad allontanare il cross del brasiliano.

10′ – Scambio nello stretto tra Paulinho e Suarez: conclusione del brasiliano, palla a lato.

5′ – Ancora Juve con Douglas Costa ma il pallone del brasiliano per Cuadrado viene intercettato sul più bello da Piqué.

3′ – Risponde il Barça con Paulinho ma la conclusione dell’ex Tottenham è alta.

2′  Bella azione personale di Douglas Costa: il pallone, passato a Cuadrado, arriva nuovamente al brasiliano che controlla e tira dall’interno dell’area ma ter Stegen fa buona guardia.

1′ – Fischio d’inizio di Mazic. E’ iniziata la notte di Juventus-Barcellona.

Le squadre stanno entrando in campo. A breve il fischio d’inizio di Juve-Barça.

Diretta live dalle ore 20.45

Juventus-Barcellona: formazioni ufficiali

Grande attesa per la partitissima del girone D di Champions League tra Juve e Barça. Questa sera, alle 20.45, all’Allianz Stadium di Torino si affronteranno le prime due forze del girone. La Juve deve vincere per ottenere il pass per gli ottavi di finale mentre ai catalani basta solo un punto. Se la Juve non dovesse vincere dovrà guardare con un occhio di riguardo la sfida tra Sporting Lisbona e Olympiacos (se il distacco tra Juve e Sporting rimane di 3 punti, i portoghesi non avranno più chances) ma se vincono i greci e la Juve perde, l’Olympiacos e i bianconeri si giocheranno tutto in Grecia a dicembre. Allegri deve fare a meno di BernardeschiPjaca e dell’infortunato dell’ultima ora Giorgio Chiellini, Valverde deve rinunciare a MascheranoAndré GomesDembeléRafinhaSergi Roberto e Arda Turan. Allegri cambia tutto e torna alla difesa a tre con Barzagli, Rugani e Benatia. In avanti Douglas Costa e Dybala alle spalle di Higuain. Turnover per il Barça: fuori Messi, Jordi Alba e Paco Alcacer, dentro Deulofeu, Paulinho e Digne. A breve tutti gli aggiornamenti e la diretta live di Juventus-Barcellona.

JUVENTUS (3-4-2-1) – Buffon; Barzagli, Rugani, Benatia; Cuadrado, Khedira, Pjanic, Alex Sandro; Douglas Costa, Dybala; Higuain. In panchina: Szczesny, De Sciglio, Asamoah, Marchisio, Matuidi, Bentancur, Mandzukic. Allenatore: Allegri

BARCELLONA (4-3-3) – ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Digne; Rakitic, Busquets, Iniesta; Deulofeu, Suarez, Paulinho. In panchina: Cillessen, Aleix Vidal, Vermaelen, Jordi Alba, Denis Suarez, Paco Alcacer, Messi. Allenatore: Valverde

ARBITRO: Mazic (Serbia)

Juventus-Barcellona: probabili formazioni e pre-partita

Dubbi di formazione per Massimiliano Allegri. Il tecnico della Juventus dovrebbe cambiare modulo, lasciando in panchina Mario Mandzukic e Cuadrado e aggiungendo maggiore fisicità al centrocampo con Blaise Matuidi. La Juve infatti dovrebbe scendere in campo con il 4-3-2-1 con Dybala e Douglas Costa (il brasiliano è in ballottaggio con il colombiano) alle spalle di Higuain. Assenti e non convocati Pjaca e Bernardeschi. Problema dell’ultima ora per Chiellini: il centrale, convocato, ha riportato un problema muscolare alla coscia sinistra e non scenderà in campo. Valverde opterà per il consueto 4-3-3 con Paco Alcacer, la novità degli ultimi match, schierato titolare nel tridente: l’ex Valencia permette al tecnico di schierare i suoi, in fase difensiva, con il 4-4-2. Possibile chance dal 1′ minuto per l’ex Roma Vermaelen ma il belga è in ballottaggio con Umtiti. Consueto centrocampo a tre con Rakitic, Busquest e Iniesta. Assenti per infortunio Sergi Roberto, Rafinha, Mascherano, André Gomes, Dembelé e per scelta tecnica Arda Turan.

PROBABILI FORMAZIONE JUVENTUS (4-3-2-1) – Buffon; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala; Higuain. In panchina: Szczesny, Howedes, Rugani, Marchisio, Cuadrado, Bentancur, Mandzukic. Allenatore: Allegri
PROBABILI FORMAZIONE BARCELLONA (4-3-3) – ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Paco Alcacer, Suarez, Messi. In panchina: Cillessen, Aleix Vidal, Vermaelen, Digne, Paulinho, Denis Suarez, Deulofeu. Allenatore: Valverde

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato così alla vigilia dell’incontro: «Modulo? Dipende più dall’atteggiamento e dalle caratteristiche dei calciatori che scendono in campo. Analizzando la prima parte della stagione c’è da migliorare come atteggiamento e intensità la fase difensiva. Bisogna trovare un equilibrio che ci consenta di portare a casa i risultati. Dybala? Domani sarà in campo dall’inizio. Il paragone con Messi? Paulo deve crescere ancora, non so se il paragone gli pesa. Lui è un giocatore differente, dal punto di vista fisico, rispetto a Messi. Se possono giocare insieme? Chiedete a Sampaoli, purtroppo non è un mio problema perché Messi non gioca con noi. Gabbia per Messi? E’ il migliore al mondo, è decisivo, non sarà semplice. Dovremo fare una grande partita, da squadra. Rigori? Abbiamo due rigoristi, Dybala e Higuain. Paulo continuerà a calciare i rigori. A Genova Gonzalo ha scelto di calciare e ha fatto gol. Problemi? Non ne vedo. L’anno scorso si diceva che la Juve giocava male e segnava poco, quest’anno la Juve ha fatto 37 gol e ha mancato tante occasioni. In questo periodo la Juve ha sempre combinato qualcosa, poi si è ripresa. Con il Barcellona sarà una partita molto complicata perché loro hanno subito solo 2 gol tra campionato e Champions e non hanno mai perso. Hanno un altro equilibrio ora ma noi dobbiamo vincer per centrare la qualificazione. Mandzukic stanco? Vedremo. O gioca lui, o Douglas Costa o Matuidi. Calendario? Il calendario è quello. C’è chi si lamenta ma è perché vuole la botte piena e la moglie ubriaca. Critiche post-Sampdoria? Nel calcio è così: conta il risultato. La Juve ha giocato bene a Genova, ha creato otto occasioni ma il risultato finale dice: Sampdoria 3 Juventus 2. In questo momento i numeri dicono che siamo da quarto posto in Serie A. Sacrificio? La parola è esagerata. Bisogna trovare piacere perché quando si gioca a calcio c’è da raggiungere la vittoria».

Queste le dichiarazioni del tecnico del Barcellona Valverde: «Quando una squadra del livello della Juve, perde una partita… Sicuramente vorrà subito riscattarsi. Ci aspettiamo una squadra più pericolosa che mai. Ci sono tanti giocatori di qualità: Dybala è uno dei più importanti, come Pjanic, Higuain e Cuadrado. È tutta la squadra ad essere molto forte. Quando ho firmato per il Barcelona e quando abbiamo giocato con la Juve ho rivisto la sfida dello scorso aprile quasi “fino alla nausea”. Sappiamo che partono subito forte in ogni partita: siamo pronti ad affrontarli. Non ci sono favoriti tra noi e la Juve: giocheremo alla pari, la sfida sarà decisa dai dettagli».

Juventus-Barcellona: i precedenti del match

Sono 8 i precedenti in campo europeo tra Juventus e Barcellona. La sfida tra Juve e Barça sta diventando un classico degli ultimi anni perché dal 2015, dalla finale di Champions persa dai bianconeri per 3-1, le due compagini si sono ritrovate ben 5 volte. Il bilancio complessivo sorride alla formazione catalana: il Barça ha ottenuto tre vittorie nei confronti diretti con la Juve (l’ultimo successo per 3-0 all’andata); tre i pareggi e solo due le vittorie della Juventus (una in casa, lo scorso anno ai quarti di finale, e una nel 2003, ai supplementari grazie al ‘famoso’ gol di Zalayeta).

Juventus-Barcellona: l’arbitro del match

Milorad Mazic sarà l’arbitro dell’incontro dell’Allianz Stadium tra Juventus e Barcellona. L’arbitro serbo sarà coadiuvato dai due assistenti Milovan Ristic e Dalibor Djudjevic. Gli arbitri addizionali saranno Nenad Djokic e Danilo Grujic (lo ricordiamo, in Europa non c’è ancora il Var) mentre il quarto uomo sarà Nemanja Petrovic. Il fischietto serbo ha diretto la Juventus due volte: Borussia Dortmund-Juve 0-3 nel 2014/2015 e Olympiacos-Juventus, nei gironi, sempre nel 2014 (1-0 per i greci). Allegri incrociò l’arbitro slavo nel 2013 in un Barcellona-Milan che terminò per 3-1 (non mancarono le proteste milaniste per l’arbitraggio).

Juventus-Barcellona Streaming: dove vederla in tv

Qui le informazioni complete: Juventus-Barcellona Streaming gratis e diretta tv: come vederla. La partita andrà in onda a partire dalle ore 20.45 in diretta sulle frequenze in digitale terrestre di Mediaset Premium Sport e in chiaro su quelle di Canale 5. Non solo, perché Juventus-Barcellona sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Premium Play.