Juventus-Barcellona, dopo la Svezia i senatori non possono più fallire

Iscriviti
nuova partnership juventus in asia
© foto www.imagephotoagency.it

I senatori bianconeri chiamati al riscatto dopo la debacle di Italia-Svezia: l’ultimo obiettivo della carriera resta la Champions League

Buffon, Chiellini e Barzagli: la Juventus si affida alla Vecchia Guardia in difesa per poter sconfiggere il Barcellona nella sfida clou di questa sera, mercoledì’ 22 novembre. Alle ore 20.45, Allianz Stadium di Torino, la Juve di Allegri incontrerà la formazione catalana di Valverde nella quinta giornata della fase gironi di Champions League. I bianconeri si giocano la qualificazione agli ottavi di finale con un turno di anticipo, in modo da evitare di andare ad Atene contro l’Olympiakos per staccare il pass nell’ultima giornata del girone. E una vittoria questa sera contro il Barça sarebbe fondamentale per centrare il primo obiettivo della stagione e risollevare il morale di una formazione fin qui troppo permissiva in termini di gol subiti.

I reduci di quella che fu la BBC, priva di Bonucci, sono chiamati a riscattarsi. Nel calcio non c’è cosa migliore di un grande appuntamento come Juventus-Barcellona per dimenticare una sconfitta e ritornare subito in campo. Il palcoscenico delle grandi sfide europee possono riaccendere l’animo e l’entusiasmo affranto dei senatori azzurri, reduci anche dalla debacle con la Nazionale. Che non permetterà così a Buffon di giocare il suo sesto Mondiale: il portiere non ha giocato a Genova, così come Barzagli, mentre il solo Chiellini è stato in campo per tutti e novanta i minuti. C’è una stagione da sistemare, per riprendere l’inseguimento a quello che potrebbe essere l’ultimo grande obiettivo delle loro carriere in bianconero: alzare la Champions League sfumata a Berlino e Cardiff.