Marchisio fa fuori le milanesi: «Troppi cambi. Bonucci? Abbiamo Rugani…»

marchisio bonucci juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus: Marchisio indica le possibili avversarie del campionato. Dopo la vittoria (ai rigori) contro la Roma negli USA, il centrocampista bianconero esclude Milan e Inter. Su Bonucci: «Trattativa velocissima»

L’anticipo americano di campionato ha regalato alla Juventus una vittoria ai rigori contro la Roma (leggi: Roma-Juventus: pagelle e tabellino). Tante le cose da portare a casa dopo la tournée estiva per i bianconeri, ma su tutte una: il ritorno ad altissimo livello di Claudio Marchisio, reduce da un infortunio che, solo l’anno scorso, pareva averne in parte pregiudicato la carriera. Nel corso delle ultime amichevoli il “Principino” ha messo in mostra un ottima condizione fisica, dominando spesso e volentieri la linea di centrocampo. «Io l’ho sempre saputo che ci sarebbe voluto un anno per riprendermi dopo il rientro dall’infortunio – ha detto ieri Marchisio al termine dell’amichevole contro la Roma – . Questa Juve sta già crescendo. Abbiamo dei giocatori nuovi, soprattutto in attacco».

Tra i nuovi arrivati, al di là di Federico Bernardeschi, ieri all’esordio assoluto con la maglia bianconera, Marchisio è rimasto piacevolmente sorpreso soprattutto da uno su tutti: «Prendiamo Douglas Costa: è appena arrivato, ma sa già trovare la posizione in campo da solo. Si vede che è un campione». Ai nastri di parte la Juventus resta favorita.

Juventus, Marchisio: «Milan e Inter dietro. Bonucci? Scelta veloce»

Chi potrebbe essere l’anti-Juve? Non il Milan, reduce da una campagna acquisti incredibile e guidata in campo dall’ex compagno Leonardo Bonucci. Secondo Marchisio, al momento, i rossoneri come l’Inter restano anche indietro nelle gerarchie del campionato. «Dovremo guardarci soprattutto da Napoli e Roma che io personalmente metto davanti a tutte le altre, perché sono squadre con una base già molto solita – commenta il centrocampista bianconero – . Poi sì, Milan e Inter, ma quando si cambia così tanto non è mai facile… I rossoneri avranno pure le coppe, mentre i nerazzurri no e questo può essere un vantaggio, però pure l’anno scorso pensavamo che l’Inter potesse diventare una avversaria per lo Scudetto e poi non è stato così». Chi vuole intendere…

Poche parole invece riservate proprio a Bonucci, l’amico diventato nemico nel giro di un battito di ciglia. «È stata una trattativa veloce, ma noi rispettiamo la scelta di Leonardo. Adesso però abbiamo Daniele Rugani, che è uno dei difensori più giovani che ci sono e che deve diventare più maturo», conclude Marchisio. Bonucci è già diventato il passato.