Juventus-Sassuolo 2-1 pagelle e tabellino – Serie A 2018/2019

© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Sassuolo, 4ª giornata Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Era un inedito scontro al vertice e il Sassuolo, seconda forza del campionato, ha tenuto testa alla prima della classe. Ottima prova dei neroverdi che escono dallo Stadium a testa alta e con tante consapevolezze in più, nonostante la prima sconfitta. Da rivedere la Juve nella prima frazione di gara ma i bianconeri danno sempre l’impressione, per dirla alla Rovazzi, di ‘fare quello che vogliono’ perché quando decidono di accelerare è dura davvero per tutti. Ah, si è sbloccato CR7: primi 2 gol italiani per lui.

Juventus-Sassuolo: tabellino

MARCATORI: 5′ 20′ st Cristiano Ronaldo (J); 45’+1 Babacar (S)

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny 6; Cancelo 7, Bonucci 6, Benatia 6,5, Alex Sandro 6,5; Khedira 6, Emre Can 6 (21′ st Bentancur 6), Matuidi 6; Dybala 5,5, Ronaldo 7, Mandzukic 5,5 (17′ st Douglas Costa 4). In panchina: Perin, Pinsoglio, Chiellini, Pjanic, Cuadrado, De Sciglio, Kean, Rugani, Bernardeschi. Allenatore: Massimiliano Allegri

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6; Lirola 6, Marlon 5, Ferrari 5, Rogerio 5,5 (22′ st Dell’Orco 5,5); Duncan 6, Locatelli 6 (38′ st Babacar 6), Bourabia 6; Berardi 6, Boateng 6,5, Djuricic 6  (Dal 16′ st Di Francesco 5,5). In panchina: Pegolo, Lemos, Magnani, Adjapong, Magnanelli, Sensi, Boga, Matri, Brignola. Allenatore: Roberto De Zerbi

ARBITRO: Chiffi della sezione di Padova

NOTE: AMMONITI: Djuricic, Berardi, Bourabia (S); Cancelo, Alex Sandro (J). ESPULSI: Douglas Costa (J) gioco scorretto

Leggi anche: Classifica marcatori Serie A

LE PAGELLE

JUVENTUS – IL MIGLIORE

CRISTIANO RONALDO 7 – Si è sbloccato! CR7 ha realizzato il suo primo gol con la maglia della Juventus e ha trovato poi la doppietta personale, mandando in delirio lo Stadium. Si è sbloccato alla quarta: l’extraterrestre è sbarcato ufficialmente in Italia.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

DOUGLAS COSTA 4- Indemoniato, dà un altro ritmo alla gara ma rovina tutto con lo sputo nei confronti di Di Francesco. Gesto vile, assolutamente da condannare. Rischia di saltare la sfida con il Napoli.

SASSUOLO – IL MIGLIORE

BOATENG 6,5 – Vero uomo squadra. E’ sempre in partita, si carica la squadra sulle spalle. Fa a sportellate con tutti e prova un gran gol di tacco.

SASSUOLO – IL PEGGIORE

FERRARI 5,5 – Sfortunato. E’ uno dei migliori ma il suo errore condiziona la gara: colpo di testa errato, auto palo, e facile tap-in di Cristiano Ronaldo.


Juventus-Sassuolo: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La Juve ha aumentato il ritmo delle giocate e ha vinto la gara grazie a un gol fortunoso e giocando di ripartenza. Buona prova di Cristiano Ronaldo che ha trovato i primi 2 gol in bianconero. Prova positiva del Sassuolo che, anche dopo il 2-0, non ha mai smesso di giocare.

45’+4 – Finita all’Allianz Stadium: Juve-Sassuolo 2-1.

45’+3 – VAR in azione: espulso Douglas Costa, per uno sputo su Di Francesco.

45’+1 – GOL DEL SASSUOLO: colpo di testa di Babacar su un bel cross dalla sinistra.

42′ – Rasoiata di Douglas Costa, palla vicina al palo.

38′ – Ultimo cambio per De Zerbi: dentro Babacar per Locatelli.

37′ – Ancora un’occasione per Cristiano Ronaldo ma il numero 7 ciabatta la conclusione dall’interno dell’area

35′ – Terzo e ultimo cambio nella Juve: dentro Cuadrado per Alex Sandro, il colombiano va in difesa sulla destra, Cancelo si sposta a sinistra.

27′ – Ronaldo va vicino alla tripletta ma sbaglia da pochi passi, impattando male il pallone.

25′ – Duncan ci prova con un bel tiro da fuori, Szczesny vola e respinge.

22′ – Ancora un cambio per il Sassuolo: Dell’Orco rimpiazza Rogerio.

21′ – Secondo cambio per la Juve: dentro Bentancur, fuori Emre Can.

20′ – GOL DELLA JUVENTUS: ripartenza dei bianconeri con Douglas Costa che serve Emre Can il quale apre a sinistra per Cristiano Ronaldo che di sinistro batte Consigli.

17′ – Allegri richiama in panchina Mandzukic: in campo Douglas Costa.

16′ – Cambio nel Sassuolo: in campo Di Francesco al posto di Djuricic.

15′ – Ammonito Alex Sandro: il bianconero ha fermato un contropiede di Berardi.

4′ – GOL DELLA JUVENTUS: Ferrari, con una zampata, anticipa Khedira a pochi metri dalla porta. Dal calcio d’angolo seguente Ferrari sbaglia l’appoggio colpendo il palo e poi Cristiano Ronaldo segna il primo gol in Italia con la maglia della Juve.

1′ – Inizia il secondo tempo.

SINTESI PRIMO TEMPO – Qualche difficoltà di troppo per la Juventus che non ha sofferto ma ha fatto fatica contro un Sassuolo arrivato a Torino con la voglia di continuare a sorprendere. Grande primo tempo dei neroverdi in fase difensiva ma la formazione di De Zerbi non ha rinunciato al gioco. Poche occasioni da gol per la Juve che, in questo primo tempo, è scesa in campo con il freno a mano tirato. Non funziona, almeno per ora, il tridente Cristiano Ronaldo-Dybala-Mandzukic.

45’+3 – Fine primo tempo: Juve-Sassuolo 0-0.

45′ – Saranno 3 i minuti di recupero.

40′ – Ammonito Bourabia per un’entrata in ritardo su Emre Can.

39′ – Gol annullato al Sassuolo: Duncan aveva trafitto Szczesny ma l’arbitro ha interrotto il gioco per un precedente fallo di Djuricic su Cancelo. Qualche dubbio resta.

37′ – Juve vicina al vantaggio: cross di Cancelo, deviazione errata di Lirola che manda il pallone verso la propria porta ma Consigli salva il Sassuolo con una parata di istinto.

32′ – Gioco pericoloso di Cancelo su Djuricic: ammonito il portoghese.

26′ – Ammonito Berardi per un’entrata su Cancelo.

25′ – Incomprensibile Marlon: il difensore brasiliano cincischia in area e si fa rubare palla da Matuidi che serve Mandzukic: il croato va alla conclusione ma Marlon si fa perdonare e spazza via.

22′ – Colpo di testa di Ferrari su azione d’angolo, pericolo per la Juve ma Szczesny para. Ammonito Djuricic per una trattenuta su Cristiano Ronaldo.

19′ – Conclusione da fuori di Khedira, palla vicina al palo. Intanto grandi cori per Andrea Pirlo presente in tribuna.

16′ – Si riparte.

14′ – Gioco fermo: Berardi a terra dopo una botta.

11′ – Grande occasione di testa per Cristiano Ronaldo ma il portoghese, tutto solo all’interno dell’area, non inquadra lo specchio e si dispera.

6′ – Ripartenza della Juventus che porta alla conclusione Cristiano Ronaldo ma la palla viene ribattuta da Marlon in calcio d’angolo. Nulla di fatto dalla bandierina.

6′ – Locatelli ci prova dalla sua metà campo, esecuzione rivedibile.

1′- E’ iniziata la partita. Battuta da rifare, Berardi era scattato prima del fischio d’inizio.

Squadre in campo: tra poco l’inizio di Juve-Sassuolo.

Diretta live dalle ore 15


Juventus-Sassuolo: formazioni ufficiali

Inedito scontro al vertice all’Allianz Stadium tra Juventus e Sassuolo. I bianconeri, con 9 punti, guidano la classifica insieme al Napoli (gli azzurri hanno una partita in più avendo giocato ieri contro la Fiorentina), il Sassuolo, con 7 punti è al secondo posto e in caso di vittoria potrebbe scavalcare Juve e Napoli e chiudere la 4ª giornata al primo posto. Allegri non ha convocato Barzagli e Spinazzola, De Zerbi ha dovuto rinunciare a Peluso. Presto tutti gli aggiornamenti e la diretta live di Juve-Sassuolo.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo*, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Khedira, Emre Can, Matuidi; Dybala, Ronaldo, Mandzukic. In panchina: Perin, Pinsoglio, Chiellini, Pjanic, Cuadrado, Douglas Costa, De Sciglio, Kean, Rugani, Bentancur, Bernardeschi. Allenatore: Massimiliano Allegri

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Marlon, Ferrari, Rogerio; Duncan, Locatelli, Bourabia; Berardi, Boateng, Djuricic. In panchina: Pegolo, Dell’Orco, Lemos, Magnani, Adjapong, Magnanelli, Sensi, Boga, Matri, Di Francesco, Brignola, Babacar. Allenatore: Roberto De Zerbi

*Inizialmente la Juve aveva inserito nelle formazioni De Sciglio ma giocherà Cancelo.


Juventus-Sassuolo: probabili formazioni e pre-partita

Allegri, nella conferenza stampa di presentazione del match, ha annunciato che sia Ronaldo sia Mandzukic giocheranno in attacco. Con loro dovrebbe esserci Bernardeschi, riproponendo il 4-3-3 delle ultime uscite. Ancora una panchina, dunque, per Dybala. Novità anche a centrocampo: Bentancur e Can dovrebbero partire titolari insieme a Matuidi. Riposo con vista Champions per Pjanic e Khedira. In difesa Benatia affiancherà Bonucci, mentre come terzini agiranno a destra, Cancelo, e a sinistra De Sciglio. Il Sassuolo, invece, scenderà in campo nuovamente con il 3-4-3: in difesa Lemos contende una maglia a Marlon, che dovrebbe agire insieme a Magnani e Ferrari. Berardi, Boateng e Di Francesco, invece, comporranno il tridente offensivo.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Benatia, De Sciglio; Can, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi, Cristiano Ronaldo, Mandzukic. Allenatore: Massimiliano Allegri.

SASSUOLO (3-4-3): Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Duncan, Locatelli, Rogerio; Berardi, Boateng, Di Francesco. Allenatore: Roberto De Zerbi.

Queste le parole di Allegri alla vigilia: «Le squadre di De Zerbi giocano sempre bene, lui è molto bravo. Hanno giovani e giocatori più esperti e per noi, vista la classifica, è uno scontro diretto. De Zerbi sta facendo bene con quello che ha a disposizione. Sono molto contento di come è entrato a Parma l’ultimo quarto d’ora, già con un approccio completamente diverso. Poi deve fare come gli altri, allenarsi, trovare una condizione ottima. Non ha giocato perché ho fatto scelte tecniche e di formazione. Nessuno mette le qualità di Paulo in discussione, ma io devo mandarne in campo 11 più 3. Qualcuno poi in una rosa del genere è ovvio che rimanga fuori. Però si stanno mettendo pressioni addosso che non vanno bene, perché se domani gioca e non fa una bella partita voi siete i primi a massacrarlo, e io lo devo evitare».

Così De Zerbi prima della gara: «Siamo secondi con 7 punti dopo aver fatto 3 buone partite e andremo a Torino con lo stesso spirito delle partite precedenti, con il massimo rispetto per la squadra più forte del campionato e probabilmente ora anche d’Europa ma andremo a Torino senza paura, non andremo a giocare contro la Juve con il motto ‘non abbiamo nulla da perdere’ perché chi pensa queste cose è un perdente, ha già perso in partenza. Scansuolo? Quando ero piccolo io si andava nei bar e ognuno riversava lì i propri problemi, ora avviene sui social, solo che nei bar uno ci metteva la faccia, sui social no. La Juve ha vinto 7 Scudetti di fila e non ha vinto solo le partite contro il Sassuolo. Io non ho alcun dubbio sulla società, conoscendo le persone che lavorano qui e non ho dubbi sui calciatori, come non ho dubbi su me stesso,  l’anno scorso col Benevento non abbiamo regalato niente a nessuno da retrocessi. Queste voci ci sono, danno fastidio ma ce le dobbiamo far scivolare addosso, quando non c’è un regolamento, ognuno purtroppo può dire quello che vuole».


Juventus-Sassuolo: i precedenti del match

Sono 10 i precedenti in Serie A tra Juventus e Sassuolo. Nei 10 precedenti la Juve ha ottenuto 8 vittorie e ha pareggiato una volta mentre i neroverdi si sono imposti solo in un’occasione (al Mapei Stadium). Nei confronti all’Allianz Stadium il Sassuolo non ha mai portato a casa nemmeno un punto. Nei 5 precedenti infatti sono state 5 le vittorie della Juventus con 16 gol realizzati dai bianconeri contro 1 gol realizzato dai neroverdi. L’ultimo precedente ha visto la Juve vincere con il punteggio di 7-0 contro i neroverdi.


Juventus-Sassuolo: l’arbitro del match

Daniele Chiffi della sezione di Padova dirigerà la sfida tra Juve e Sassuolo. Il fischietto veneto sarà coadiuvato da Del Giovane e Longo. Ros sarà il quarto uomo, Di Bello e Posado gli addetti al Var. Un solo precedente tra Chiffi e il Sassuolo: vittoria per 3-2 del Verona sui neroverdi nel 2015. Primo incrocio invece tra l’arbitro veneto e la Juventus.


Juventus-Sassuolo Streaming: dove vederla in tv

Juventus-Sassuolo sarà trasmessa a partire dalle ore 15 in diretta tv satellitare sulle frequenze di Sky Sport Serie A (canale 202 dello Sky Box, in HD 243), Sky Calcio 2 (canale 252 dello Sky Box, anche in HD) e in streaming per pcsmartphone e tablet su tutti i device iOSAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go o, per gli abbonati, su NOW TV.