La camorra e il Napoli: zona d’ombra. Campioni coinvolti, c’è Higuain. La FIGC indaga

© foto www.imagephotoagency.it

La FIGC indaga sui presunti rapporti tra camorra e Napoli calcio. Calciatori coinvolti? C’è anche l’ex Higuain. Le ultimissime

Il procuratore della FIGC ci vuole vedere chiaro. Secondo quanto riferito da “L’Espresso” il procuratore vuole fare chiarezza sui presunti rapporti tra la camorra e il Napoli calcio. Ci sono le gite in barca a Capri, i pranzi, le feste organizzate e anche delle intercettazioni autorizzate dal Giudice, atte a far emergere i presunti rapporti tra i clan e i campioni del Napoli. Il materiale di cui parla “L’Espresso” fa riferimento al periodo che va dal 2013 al 2016. Tra i campioni nel mirino c’è anche il Pipita Higuain, ora alla Juventus. La FIGC vuole fare chiarezza sui presunti rapporti tra alcuni boss legati alla camorra e i calciatori azzurri. Il clan tenta di agganciare i calciatori per esibirli pubblicamente come ‘trofei’. I calciatori sarebbero ignari di tutto questo, vittime di amicizie fasulle che li trascinano in questo baratro. Ad esempio nel 2013 Higuain fu pizzicato in gita in barca a Capri. Il Pipita fu introdotto nel nuovo giro d’amicizie da Paolo Cannavaro e fu sorpreso insieme a un imprenditore, uno dei fratelli Esposito, recentemente arrestato e accostato ad alcuni clan camorristici.