Martusciello sulla lotta salvezza: «Non facciamo calcoli»

martusciello
© foto www.imagephotoagency.it

L’Empoli di Giovanni Martusciello, in lotta per la salvezza contro l’arrembante Crotone, è pronto a scendere in campo contro il Cagliari

270 minuti decisivi per l’Empoli, 3 partite che diranno se Martusciello riuscirà a centrare la salvezza come fecero Sarri e Giampaolo, suoi predecessori. La squadra toscana deve, però, ben guardarsi dal veemente ritorno del Crotone di Davide Nicola, autore di un positivo girone di ritorno. Il tecnico empolese ne ha parlato così nel corso della conferenza stampa odierna: «Abbiamo il dovere di ripetere quanto fatto vedere contro il Bologna, senza fare calcoli. Saranno le motivazioni, come sempre in questo sport, a fare la differenza, dobbiamo riabbracciare quelle sensazioni e quei sentimenti. Dobbiamo pensare prima al Cagliari, poi alle altre 2 partite in programma in questo finale di stagione. Non facciamo conti, non me ne frega nulla. Possiamo salvarci o trovarci il Crotone a ridosso, ad 1 punto di distanza: non penso a quanto può accadere, non mi faccio male». Chiaro, deciso, lineare: l’Empoli dovrà, dunque, ragionare partita per partita. Il che può sembrare una frase fatta in questi casi, ma va molto vicino alla realtà: saltare ostacolo dopo ostacolo fino al traguardo finale. I toscani non corrono da soli, resterà da capire se il Crotone lo farà più forte.