Milan-Conti, il terzino: «Voglio i rossoneri»

© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Conti dipende da Foket o da Castagne. L’Atalanta infatti darà via il suo terzino solo quando avrà trovato l’alternativa: questo manca affinché l’affare con i rossoneri sia ufficiale. Il giocatore vuole i rossoneri – 4 luglio, ore 21

Andrea Conti, terzino destro dell’Atalanta, ha parlato del suo futuro a margine di un evento Sportitalia. Queste le sue parole: «Milan? E’ una grande squadra. Ogni bambino vuole giocare in un club così. Non so come stiano andando le cose, ma spero di poter vestire la maglia rossonera nella prossima stagione».

Milan vicinissimo a Conti, affare quasi chiuso: ecco cosa manca

Andrea Conti può andare in vacanza tranquillo, l’affare con il Milan si farà ma non questa settimana. Il difensore dell’Atalanta è a un passo dai rossoneri ma manca ancora qualcosa. L’operazione si farà attorno ai venticinque milioni di euro e si studia l’inserimento di una contropartita tecnica, ma sono questioni quasi secondarie. Milan e Atalanta hanno praticamente chiuso su tutto, ma prima serve un difensore a Gian Piero Gasperini. Il tecnico della Dea vuole il sostituto di Conti e può arrivare dal Belgio. Si è parlato di Thomas Foket del Gent ma ci sono stati problemi nelle visite mediche, quindi adesso si va su Timothy Castagne del Genk, per il quale bisogna limare qualche dettaglio prima di renderlo ufficiale. L’arrivo di un esterno nuovo darebbe il via a un effetto domino per la trattativa Milan-Conti, stando a La Gazzetta dello Sport. Riepilogando: tra Milan e Atalanta l’intesa è totale e mancano solo piccoli dettagli, però l’affare è fermo e se ne riparlerà la prossima settimana perché alla Dea serve un sostituto di Conti.