Modena, Rinaldi: “Speriamo di arrivare al top il prima possibile”

© foto www.imagephotoagency.it

La brutta partenza in campionato del Modena, sconfitto da Reggina prima e Bari poi, non preoccupa il presidente dei canarini Maurizio Rinaldi: “La squadra ha reagito mettendo in campo la rabbia e la determinazione giusta, il palo di Gilioli avrebbe potuto cambiare la gara, ma il calcio, purtroppo, a volte è crudele e quel gol di De Falco ha lasciato tutti con l’amaro in bocca. Il ritardo di preparazione non mi preoccupa: ho parlato con Bergodi ed Oneto, che è un preparatore tra i migliori in B e non solo, questa squadra non può essere al top oggi e speriamo ci arrivi il prima possibile. Ora pensiamo al Pescara, le squadre di Zeman possono fare male davanti, ma lasciano giocare. Tutti ci auguriamo che il Modena vinca e cominci una cavalcata importante”. La sconfitta contro i pugliesi è arrivata negli ultimi secondi: “Il calcio purtroppo è anche questo “? prosegue Rinaldi “? a volte è un gioco molto crudele, se il palo di Gilioli fosse entrato in rete saremmo qui a commentare una vittoria molto importante ed invece la squadra è stata punita proprio pochi istanti dopo. La delusione è stata cocente”. Il futuro appare roseo al patron dei modenesi: “Ma c’è anche da dire che questa è una compagine che ha chili e centimetri diversi da quella dell’anno scorso. Oneto è uno dei migliori preparatori in Italia e la fiducia in lui ed in tutti i collaboratori è massima: presto vedremo il vero Modena, con il recupero al 100% di tante pedine che ancora oggi non riescono ad esprimersi al massimo”, le paroile apparse sulle colonne de “L’Informazione”.