Connettiti con noi

Calcio italiano

Mourinho si apre: «Prima volevo vincere per me, ora per i miei giocatori»

Pubblicato

su

mourinho

L’allenatore della Roma José Mourinho ha affrontato temi morali in un incontro con un cardinale. Che lo Special One sia veramente cambiato?

Lo scorso 29 marzo, l’allenatore della Roma José Mourinho è stato coinvolto in un dialogo organizzato da L’Osservatore Roma con un cardinale, nella cornice del Vestibolo della Biblioteca Apostolica Vaticana. Ecco le sue parole, molto intime e in controtendenza con l’immagine dello Special One.

LA VITTORIA – «Percepisco la mia evoluzione come persona. Per molti anni ho voluto vincere per me stesso, mentre adesso sono in un momento in cui continuo a voler vincere, ma non più per me, ma per i giocatori che non hanno mai vinto, voglio aiutarli».

IL FILOSOFO MANUEL SERGIO – «Mi ha influenzato molto, nel senso che ogni persona è diversa dall’altra: in questo caso ogni calciatore è diverso dall’altro. Io sono riuscito a lavorare bene basandomi su qualcosa di estremamente semplice: amore, empatia e rapporti umani. Ho raggiunto risultati inimmaginabili per me che mi consideravo molto impreparato dal punto di vista tecnico, basandomi esclusivamente sui rapporti umani».

LA GUERRA – «Il Papa per me è una fonte di ispirazione e quando dice che la guerra è un fallimento dell’umanità, dei politici, la penso esattamente così. Anzi, penso che sia un fallimento umano prima ancora che politico. È un fallimento brutale, è la perdita dei principi o il loro mancato sviluppo, è l’evoluzione del pensiero umano verso la direzione errata».

News

video

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.