Moviola Milan-Chievo e Var: dubbi per un rigore ai rossoneri

inglese
© foto www.imagephotoagency.it

Moviola Milan-Chievo e Var dallo Stadio Giuseppe Meazza: analizziamo i casi di San Siro, in cui il direttore di gara è l’arbitro Mariani. Il Milan vuole un rigore al 90′

Al 90′ il Milan va in contropiede, Calhanoglu arriva al tiro e Tomovic la para con le mani, palla in angolo. Il turco vuole il rigore e protesta solo lui, Mariani va al Var e osserva. Tomovic tocca prima con il petto e poi con le mani devia nettamente. È decisivo però il tocco con il braccio e dunque è penalty. Molte proteste da parte del Chievo, ma Mariani è irremovibile.

Moviola Milan-Chievo: valido il gol del Milan al 53′

Al 53′ il Milan pareggia. Su una respinta della difesa, Biglia calcia violento da fuori e Sorrentino respinge maluccio. Cutrone insacca da pochi passi ma il guardalinee ferma tutto. Mentre Sorrentino sta per battere il rinvio dal fondo, Mariani chiede ausilio al Var e cambia tutto: dal replay si vede come Jaroszynski tenga in gioco Cutrone sulla respinta. Il gol è valido.

Moviola Milan-Chievo: al 45′ giallo per simulazione a Kessié

Il Milan chiede un rigore simile a quello di Welbeck di giovedì. In contropiede Kessié riceve in area da Suso e cade a terra per un tocco di Radovanovic. Il serbo appoggia una mano sull’ivoriano ma il contatto è molto lieve e non possono esserci gli estremi per il penalty. Probabilmente, però, Mariani doveva lasciar correre e non ammonire Kessié, dato che la caduta non è stata plateale.

Moviola Milan-Chievo: al 15′ possibile mano di Castro

Al quindicesimo un caso in cui nessuno protesta, ma su sui i replay sembrano essere chiari: Rodriguez crossa da sinistra in mezzo, Castro stoppa e fa ripartire l’azione. Il tocco di Castro pare di petto a velocità normale, ma il replay mostra che la palla gli sbatte sul braccio destro. Non era largo, ma il cross di Rodriguez arrivava da una decina di metri, quindi il tocco è un po’ scomposto. Mariani è lì e osserva, ma non fischia.

Moviola Milan-Chievo: Kessié chiede un rigore

Si sta giocando in questo momento la partita di Serie A tra Milan e Chievo valida per la ventinovesima giornata di campionato. Andiamo ad analizzare i casi di moviola e Var a San Siro, dove l’arbitro è Maurizio Mariani. La prima azione in cui si ha qualche protesta arriva al terzo minuto e vede protagonista Kessié nell’area del Chievo. L’ivoriano sradica palla dai piedi di Giaccherini e vola verso il fondo, ma finisce a terra sulla pressione dei difensori del Chievo. L’ex atalantino protesta e così fa anche il pubblico, ma sono polemiche sterili e sembra che Mariani faccia bene a non fischiare.

Il direttore di gara a San Siro è Maurizio Mariani. Nato a Roma nel 1982, lavora come consulente informatico e fa parte della sezione Can di Aprilia. In questa stagione ha fatto il primo arbitro in tredici match, tra cui tre del Milan e uno del Chievo. In questa gara coadiuvato da Passeri e da Fiorito, che saranno i due guardalinee. A Pezzuto tocca il ruolo di IV uomo, mentre al Var si trovano Pairetto e l’assistente Alassio.