Muriel: «Guidolin mi ha rovinato la reputazione! Genova? Come casa mia»

muriel sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Luis Muriel, attaccante della Sampdoria, ha parlato del suo futuro, della città di Genova, della sua infanzia e di molto altro ancora. Le ultimissime notizie

Luis Muriel è uno dei protagonisti della Sampdoria di Marco Giampaolo. L’attaccante colombiano ha realizzato 11 gol e ha sfornato 7 assist tra campionato e coppa Italia ed è finito nel mirino dell’Inter. Il giocatore ha parlato ai microfoni del canale ufficiale della Serie A raccontando la sua vita privata, la sua infanzia e molto altro ancora: «Sono nato a Santo Tomas, un paesino vicino a Baranquilla, e sono cresciuto giocando per strada dalla mattina alla sera. Mio padre faceva il taxista e non poteva darmi i soldi per allenarmi, così ho iniziato a vendere biglietti della lotteria in modo da pagarmi il bus per andare al campo ma ho venduto anche le focaccine di mia nonna. L’arrivo in Italia è stato inaspettato. Avevo fatto bene in Colombia ma solitamente un colombiano va prima a giocare in Messico o in Argentina. La stagione a Lecce fu positiva e poi ho potuto giocare con il mio amico Cuadrado. Genova? Sto bene, mi sento come a casa. Paragone con Ronaldo? E’ esagerato. La reputazione da quello che mangia sempre, invece, è stata la mia croce da quando Guidolin ha fatto quelle dichiarazioni, non me la son più tolta. Quest’anno sto facendo bene, ho trovato continuità e spero di continuare così».