Connettiti con noi

Calcio Estero

Nainggolan: «Patente? Una seccatura. Mi assicurerò che non accada di nuovo»

Pubblicato

su

L’ex centrocampista dell’Inter Radja Nainggolan è tornato sull’episodio del ritiro di patente in Belgio

Radja Nainggolan, ex centrocampista dell’Inter passato questa estate all’Anversa, ha fatto visita all’ospedale pediatrico della città belga ed è tornato sull’episodio del ritiro di patente per eccesso di velocità e guida in stato di ebrezza.

RITIRO PATENTE – «La patente? Una seccatura! Quello che è stato è stato, mi assicurerò che non accada di nuovo in futuro. Ma non mi interessa cosa ne pensa il mondo esterno, davvero, mi limito a scrollare le spalle. So che sono un esempio per i miei figli. Ne abbiamo discusso in famiglia degli errori che ho commesso. E pagherò per questo. Ma solo perché commetto errori come persona non significa che io sia un cattivo padre». 

VISITA OSPEDALE – «Quando mi è stato chiesto di farlo, non ho esitato un secondo. È bello finire in prima pagina ma in modo positivo, non è vero? Le persone parlano facilmente e preferiscono parlare di cose negative».