Nainggolan punge la Juve: «Bello segnare. Partita importante anche per loro»

nainggolan roma
© foto www.imagephotoagency.it

Radja Nainggolan, ormai, è un nemico giurato della Juventus, cui ha colpito anche nel corso dell’ultima sfida di campionato

Che tra Nainggolan e la Juventus non corra buon sangue è assodato da tempo, superfluo ricordare i tanti episodi che hanno visto protagonisti i contendenti. Il Ninja della Roma si è raccontato ai microfoni di Roma Radio, toccando l’argomento ma focalizzandosi anche su altre questioni: «Non ero in perfette condizioni fisiche ma, trattandosi di una partita speciale, volevo esserci assolutamente. Forse la Juve, ora come ora, è concentrata su altre cose, però Roma-Juventus si tratta sempre di una sfida importante anche per loro. Li abbiamo attesi bassi per poi ripartire, ci abbiamo creduto ed è arrivato il risultato: una vittoria meritata. Poi è stato bello segnare alla Juve. I tifosi mi cantano “uomo di m..” e l’uomo di m.. gli ha segnato. Ultime 2 partite di campionato? Non sarà affatto semplice affrontare nè il Chievo Verona nè il Genoa: dovremo tenere alta la concentrazione. Personalmente, inoltre, mi sto divertendo a giocare come trequartista: si è trattata di una bella intuizione quella avuta da mister Luciano Spalletti». Parole che, indirettamente, rimandano al mittente, appunto il club bianconero, le voci di un interessamento per il forte centrocampista belga. Radja gode a fargli gol contro, come ogni buon nemico giurato.