Napoli, il Comune contro De La: «Con lui si arriva massimo secondi…»

de laurentiis napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Il Comune di Napoli si scaglia contro Aurelio De Laurentiis, presidente della società di calcio azzurro, per l’ennesimo attacco riguardante lo stadio

Dopo l’attacco al comune di Napoli da parte di Aurelio De Laurentiis, che durante una conferenza stampa per il Bari si era scagliato contro il Sindaco a causa dello Stadio, arriva la replica dell’autorità locale. A rispondere al patron partenopeo ci ha pensato Ciro Borriello, assessore dello sport.

Queste le sue parole condivise tramite Facebook: «Non ci siamo mai permessi di criticare la gestione sportiva della principale squadra di calcio della città, anche se da tifosi potremmo dire che con questa politica societaria dovremmo accontentarci a vita al massimo di secondi posti o qualche Coppa Italia, e mai ci siamo permessi anche nei momenti di difficoltà di interrompere un faticoso rapporto tra un’azienda che fa spettacolo producendo utili milionari e l’amministrazione pubblica della città. Trovo veramente stucchevole la polemica che in queste ore sta alimentando il presidente del calcio Napoli, se vuole investire a Bari lo faccia anche ma non offenda mai la dignità dei tifosi della città. E ribadiamo in merito alla questione biglietti, che abbiamo ritenuto, in assenza di accordi formali, rinunciare ai posti riservati esclusivamente alle autorità cittadine».