Sarri sprona il Napoli: «Voglio anima e cuore. Su Tavecchio…»

sarri
© foto www.imagephotoagency.it

Napoli-Shakhtar Donetsk, quinta giornata della fase a gironi di Champions League: ecco le parole in conferenza stampa del tecnico partenopeo Maurizio Sarri

Reduce dalla vittoria contro il Milan, il Napoli è atteso domani dalla sfida contro lo Shakhtar Donetsk, quinta giornata della fase a gironi di Champions League. Ecco le parole in conferenza stampa del tecnico Maurizio Sarri: «La nostra situazione di classifica è difficile: abbiamo solo un piccolo spiraglio e dobbiamo cercare di sfruttarlo. La situazione non è completamente in mano nostra, ma dobbiamo cercare di spalancare ed entrare dentro la piccola luce che si vede. Non dobbiamo fare tanti calcoli, vedremo come finirà la partita di domani. Non è una manifestazione che si può rischiare di lasciare senza aver dato tutto.Giochiamo contro una squadra forte, sarà una partita difficile, ma mi attendo una grande prestazione dalla mia squadra, soprattutto dal punto di vista della mentalità».

Continua il tecnico del Napoli: «Lo Shakhtar ha un allenatore bravo, non gioca un calcio banale. Facessero il campionato italiano sarebbero al sesto o settimo posto, forse li abbiamo sottovalutati. Possiamo fare di più rispetto alla gara di andata, non gli toglierei nessuno: a me piace vincere e divertirmi. Hamsik? E’ un fuoriclasse assoluto, può esserci un periodo in cui non rende al 100% ma lo sosterrò in maniera totale. Dimissioni di Tavecchio? Non amo la politica sportiva, spero che tra qualche anno mi piacerà di più: servono scelte di campo, a livello di strutture la situazione è drammatica e siamo senza i presidenti delle due leghe principale. E’ necessaria una riforma dei calendari, evitando le soste e sistemando le nazionali a fine stagione».