Juventus ko, campane a festa a Nichelino: il parroco si scusa

buffon juventus
© foto www.imagephotoagency.it

La sconfitta della Juventus continua a far parlare. Campane a festa a Nichelino, in provincia di Torino. Le scuse del parroco

Ci si mette pure la chiesa avrà pensato qualche tifoso juventino di Nichelino, comune dell’hinterland torinese, quando avrà udito indistintamente il suono delle campane a festa dopo la fine della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Un incubo? Un sogno? No, solo la realtà perché nella chiesa della Santissima Trinità di Nichelino le campane hanno suonato a festa non per celebrare la Santa messa ma la vittoria di ‘San’ Cristiano Ronaldo e di ‘San’ Real Madrid. A rendere noto l’episodio è stato lo stesso don Robella, con il suo post, anche se sembra che tanti cittadini abbiano sentito le campane e si siano chiesti il motivo di quei rintocchi. Così il sacerdote su Facebook: «La bravata è frutto di un mio collaboratore il quale ha agito a mia insaputa. Il mio collaboratore ha ammesso di aver combinato una stupidaggine grave della quale mi sento di chiedere scusa “Chi mi conosce sa che non ho mai mischiato fede calcistica con il resto. Il mio, nostro, pensiero va alle famiglie dei feriti e delle persone in ospedale. Mi auguro che il collaboratore chieda scusa in prima persona. Deve capire di aver commesso un errore enorme».