Pallotta su Spalletti: «Giusto non inserire Totti. Non lo biasimerei se andasse via»

bilancio roma stadio
© foto www.imagephotoagency.it

Il proprietario della Roma, James Pallotta, rompe il silenzio e affronta le spinose questioni Francesco Totti e Luciano Spalletti

Il numero uno giallorosso, Pallotta, ha rilasciato dichiarazioni non certo di rito alle pagine de Il Messaggero. Parole da interpretare e che lasceranno, senza ombra di dubbio, uno strascico nell’ambiente Roma: «È stato molto bello vedere tutti i tifosi applaudire Totti e la sua mostruosa classe, ma la squadra viene sempre prima di tutto. L’allenatore ha fatto il cambio giusto, perché stiamo combattendo per l’accesso alla Champions League. E comunque se avesse messo Totti gli ultimi cinque o sei minuti qualcuno avrebbe detto che non sarebbe stato rispettoso. Non potrei biasimarlo se dovesse lasciare la Roma, perché i media scrivono sciocchezze ogni settimana. Aspettate la fine della stagione perché avrò molto da dire, vi racconterò tutta la storia». Dichiarazioni, dunque, che toccano tutti i temi caldi. Parole dovute in un momento decisivo della stagione, in cui è doveroso remare dalla stessa parte per portare a casa un secondo posto e il conseguente accesso diretto ai gironi di Champions League. Esternazioni che preannunciano ciò che accadrà a fine campionato, tra l’addio di Totti e la più che possibile separazione con Luciano Spalletti. Pallotta dixit.