Pelè sul razzismo: «Siamo tutti esseri umani, nessuno è meglio o peggio»

© foto www.imagephotoagency.it

Pelè, il brasiliano si è raccontato in una lunga intervista toccando anche il tema molto attuale del razzismo nel calcio

Pelè, uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi si è raccontato a La Gazzetta dello Sport. Il brasiliano ha parlato anche di razzismo.

«Siamo tutti esseri umani. Nessuno è meglio o peggio dell’altro. E’ un problema di invidia, di disuguaglianza. Non credo neanche che si possa rivalersi sulla squadra dandole una sconfitta a tavolino o dei punti di penalizzazione. Non si può condannare il club per quello che fanno i suoi tifosi. E’ come quando uno ha dei figli. Se uno di loro combina una sciocchezza, mica si può rimproverare anche i suoi fratelli, no?».