Porto – Juventus 0-2: pagelle e tabellino

dani alves juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Porto – Juventus, Champions League 2016/2017, andata ottavi di finale: formazioni ufficiali, pagelle, risultato, tabellino, sintesi e cronaca in diretta live, probabili formazioni ed info streaming gratis

Porto – Juventus: pagelle e tabellino

MARCATORI: 27′ st Pjaca, 29′ st Dani Alves (J)
AMMONITI:
Telles, Maxi Pereira, Herrera, Marcano (P); Lichtsteiner (J). ESPULSI: Telles (P) al 27′ per doppia ammonizione.
ARBITRO:
Brych (Ger)

PORTO (4-1-3-2): Casillas 6; Maxi Pereira 5, Felipe Augusto 6, Marcano 6,5, Alex Telles 4,5; Danilo Pereira 5,5; Herrera 5,5, Ruben Neves 5 (16′ st Corona 5); Brahimi 5,5 (28′ st Jota S.v.); Tiquinho Soares 5, André Silva 6 (30′ Layun 5). A disp.: Sa, Boly, Andrè Andrè, Oliver Torres. All.: Espirito Santo.
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon 6; Lichtsteiner 6,5 (28′ st Dani Alves 7), Barzagli 6, Chiellini 6, Alex Sandro 7; Khedira 6,5, Pjanic 7; Cuadrado 5,5 (22′ st Pjaca 7), Dybala 6 (40′ st Marchisio S.v.), Mandzukic 5,5; Higuain 5. A disp.: Neto, Benatia, Rugani, Asamoah. All.: Allegri.

PORTO – IL MIGLIORE

MARCANO 6,5 – Tiene bene la posizione e nel primo tempo ruba più volte il tempo a Gonzalo Higuain, di certo non l’ultimo arrivato. Il difensore spagnolo classe ’87, è uno degli ultimi a mollare e ha poche colpe sui gol incassati.

PORTO – IL PEGGIORE

ALEX TELLES 4,5 – L’ex Inter non ha lasciato un buon ricordo in Italia, con la maglia dell’Inter, e questa sera ha dato nuova linfa ai suoi detrattori con una espulsione rimediata in meno di 2 minuti che lascia i suoi in 10 e complica maledettamente i piani ai portoghesi.

JUVENTUS – IL MIGLIORE

PJACA 7 – Il premio di migliore in campo andrebbe a Massimiliano Allegri ma questa è anche la notte di Marko Pjaca. Il centrocampista offensivo, stuzzicato da Allegri nella conferenza pre-Palermo, dopo mille carezze, entra in campo a 20 minuti dalla fine e risolve la sfida con una zampata decisiva. E’ sempre in partita e fa meglio di Cuadrado, uscito per fargli posto e poco reattivo.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

HIGUAIN 5 – Nervoso più del solito. Poco servito dai compagni, si crea da solo un’occasione da gol nel secondo tempo, dribblando al limite dell’area di rigore e sfiorando la rete con un bellissimo tiro a giro. Oltre alla suddetta conclusione però questa sera c’è poco del vero Pipita.

Porto – Juventus: cronaca in diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La Juventus, controlla la gara, spinge sull’acceleratore nel momento giusto e grazie a uno-due micidiale e soprattutto alle mosse di Allegri vince una partita non semplice. L’espulsione di Telles ha complicato la gara dei portoghesi ma la Juventus è stata cinica, sfruttando le occasioni capitate e sfiorando anche il tris nel finale. L’affaire Bonucci, almeno per poco, è dimenticato!

45’+2 – E’ finita al Do Dragao: la Juventus si impone in casa del Porto con il risultato di 0-2. In gol Pjaca e Dani Alves.

45′ – Saranno due i minuti di recupero.

44′ – Ammonito Marcano per un fallo su Higuain.

42′ – La Juventus sfiora il tris: Pjaca serve in profondità Khedira che in estirada anticipa Casillas ma il pallone esce fuori di pochissimo.

40′ – Ammonito Herrera che ha fermato una ripartenza bianconera. Ultimo cambio nella Juventus: fuori Dybala, dentro Marchisio. La Juventus passa al 4-3-3.

37′ – La Juventus controlla la gara, il Porto fatica a uscire.

29′ – RADDOPPIO JUVE: Cross di Alex Sandro, Dani Alves controlla con il petto e con il mancino trova il gol dello 0-2. Allegri indovina i cambi!

28′ – Ultimo cambio per il Porto: out Brahimi, dentro Jota. Cambio anche per la Juventus: dentro Dani Alves, fuori Lichtsteiner.

27′ – GOL della Juventus: Dybala serve Lichtsteiner, un rimpallo con Layun favorisce Pjaca che entrato all’interno dell’area di rigore, di prima, infila Casillas sull’angolo opposto. Primo gol in bianconero per il croato.

22′ Primo cambio per Allegri: fuori Cuadrado, dentro Pjaca.

21′ Conclusione a giro di Higuain, dal limite dell’area, palla di poco fuori. Grande chance per la Juventus. Si scalda Pjaca.

16′ – Secondo cambio per il Porto: dentro Jesus Corona, out Ruben Neves.

15′ – Conclusione dalla distanza di Khedira, palla fuori di mezzo metro.

9” – Continua a spingere la Juventus ma i bianconeri non trovano varchi.

5′ – Ammonito Lichtsteiner per un’entrata dura, in area di rigore avversaria su Herrera.

3′ – Palla tagliata di Layun, colpo di testa di Herrera, palla a lato ma non di molto.

2′ – Annullato un gol alla Juventus: pallonetto di Pjanic per Mandzukic, sul pallone si avventa Dybala che sembra essere, seppur di poco, al di là della linea.

1′ – E’ iniziato il secondo tempo. Nessun cambio nelle due formazioni.

SINTESI PRIMO TEMPO – Dopo 10 minuti di attesa, la Juventus è uscita fuori, prendendo le misure e controllando il gioco. Il Porto, dopo un buon inizio, non è riuscito a contrastare la manovra juventina con il pressing che, col passare dei minuti, è diventato sempre più sterile, favorendo così il possesso palla dei bianconeri. L’espulsione di Telles dopo 27 minuti poi ha giocato a favore della Juventus ma i bianconeri hanno fallito spesso l’ultimo passaggio e non sono riusciti a far girare velocemente il pallone.

45’+2 – Ammonito Maxi Pereira per un fallo su Mandzukic. Duplice fischio dell’arbitro. Porto e Juventus vanno a riposo sullo 0-0.

45′ – Due minuti di recupero. Calcio d’angolo Juventus, lungo giro palla che porta alla conclusione Dybala che colpisce il palo alla sinistra di Casillas.

39′ Cross dalla sinistra di Alex Sandro, Higuain anticipa tutti e calcia in maniera pericolosa, grazie anche a due deviazioni, e costringe Casillas a un intervento quasi sulla linea.

34′ – Cross dalla sinistra di Alex Sandro, colpo di testa di Khedira, palla fuori di un metro.

33′ – Ancora Juventus: conclusione dai 20 metri di Pjanic, parata a terra di Casillas.

30′ – Primo cambio per il Porto: fuori Andrè Silva, miglior realizzatore stagionale del Porto, dentro Layun. Porto con il 4-4-1

28′ Calcio di punizione dalla destra: Pjanic batte rasoterra, fuori area, per Cuadrado che lascia partire un destro insidioso che termina non lontano dalla porta di Casillas.

27′ – Secondo giallo per Alex Telles per un’entrata su Lichtsteiner.

25′ – Ammonito Telles per un fallo su Cuadrado.

23′ – Fallo laterale di Alex Sandro, tocco di Khedira, sponda di Higuain per l’accorrente Dybala che da buona posizione, in spaccata, spara alto con il destro.

21′ Splendido pallone in verticale di Pjanic per Mandzukic, bravo nella lettura Casillas che anticipa il croato con i piedi.

18′ – Dopo un buon inizio del Porto, la Juventus sembra aver preso le misure ai lusitani. Bella azione bianconera con Higuain anticipato sul più bello.

14′ Serpentina di Khedira sulla sinistra, palla per Higuain, anticipato da Marcano. Poi conclusione alle stelle di Alex Sandro, ex della sfida.

10′ – Prima sortita della Juventus dalle parti di Casillas. Calcio di punizione di Pjanic dai 35 metri, palla sulla barriera.

8′ – Ancora Porto in avanti: Chiellini rinvia centralmente, conclusione di Ruben Neves, palla alta.

5′ – Dopo una iniziale fase di studio, primo azione offensiva del Porto con Andrè Silva che guadagna un calcio di punizione centrale, dai 20 metri. Batte Brahimi, pallone alto.

1′ – Fischio d’inizio del tedesco Brych. E’ iniziata Porto – Juventus.

Manca poco al fischio d’inizio di PortoJuventus, sfida valevole per l’andata degli ottavi di finale di Champions League. I lusitani, reduci da un momento positivo, con sei successi consecutivi in campionato, hanno perso una sola volta nel girone di Champions, contro il Leicester. La Juventus arriva alla sfida dopo 6 vittorie consecutive in Serie A, arrivate tutte dopo il passaggio al 4-2-3-1, e dopo la vittoria del girone europeo, davanti al Siviglia (3 vittorie su 3 in trasferta). Rimanete con noi per seguire il live del match del Do Dragao.

Porto – Juventus: formazioni ufficiali

Cresce l’attesa per la sfida di Champions, valevole per gli ottavi di finale, tra Porto e Juventus. Il Do Dragao, con 50.000 spettatori circa, sarà una bolgia. Nessuna defezione nelle due formazioni: Nuno Espirito Santo può contare sull’intera rosa a disposizione, Max Allegri invece rinuncia, per motivi disciplinari a Leonardo Bonucci. Sorprese nel Porto rispetto alle indicazioni della vigilia: Ruben Neves e Hector Herrera vengono preferiti ad Andrè Andrè e Oliver Torres. Nessuna novità invece in casa bianconera con Allegri che conferma il 4-2-3-1 e le 5 stelle. A destra Lichtsteiner vince il ballottaggio su Dani Alves, in mezzo Barzagli e Chiellini. Restate collegati su questa pagina, aggiornando con il tasto F5, per la cronaca live della partita.

PORTO (4-1-3-2): Casillas; Maxi Pereira, Felipe Augusto, Marcano, Alex Telles; Danilo Pereira; Herrera, Ruben Neves; Brahimi; Tiquinho, André Silva. A disp.: Sa, Boly, Layun, Andrè Andrè, Oliver Torres, Corona, Jota. All.: Espirito Santo.
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Dani Alves, Benatia, Rugani, Asamoah, Marchisio, Pjaca. All.: Allegri.

Porto – Juventus: probabili formazioni e pre-partita

Beppe Marotta, amministratore delegato e direttore generale dellaIn una squadra di calcio ci sono delle regole: quando non vengono rispettate, è giusto che la società intervenga, ha parlato a “Premium Sport” prima della sfida: «L’allenatore è il leader e il responsabile dello spogliatoio: ritengo che il “caso” Bonucci sia chiuso. In una squadra di calcio ci sono delle regole: quando non vengono rispettate, è giusto che la società intervenga. Abbiamo fatto reprimenda a entrambi e poi l’allenatore ci ha comunicato la sua scelta, una scelta che è stata condivisa dalla società. Scelta giusta è doverosa quella di Bonucci, abbiamo gestito la cosa all’interno della famiglia. Non voglio pesare i reati commessi da Dybala, Lichtsteiner e Bonucci, abbiamo valutato la decisione da prendere e per noi questo provvedimento era il più corretto. Non è questione di scuse, qualcuno si aspettava un comunicato ma non era obbligatorio. Leo è un professionista, ci si deve adeguare a certe regole. Stasera è una partita difficile contro una squadra ostica, ci vuole una super Juventus».

La vigilia in casa bianconera è stata scossa dal caso Bonucci: il difensore non sarà della sfida a causa della lite con il tecnico della JuventusMassimiliano Allegri. Il Porto dovrebbe scendere in campo con Tiquinho e Andrè Silva in avanti. Gli unici due dubbi di Nuno Espirito Santo riguardano il centrocampo:ballottaggi tra Andrè Andrè ed Herrera, Oliver e Corona, con i primi due in vantaggio. La Juve scenderà in campo con il modulo a 5 stelle, come confermato da Allegri. I due ballottaggi riguardano la difesa: Lichtsteiner è in vantaggio su Dani Alves e Barzagli è favorito su Rugani.

PORTO (4-1-3-2): Casillas; Maxi Pereira, Felipe Augusto, Marcano, Alex Telles; Danilo Pereira; Andrè Andrè, Oliver; Brahimi; Tiquinho, André Silva. A disp.: Sa, Boly, Layun, Herrera, Corona, Depoitre, Jota. All.: Espirito Santo.
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Dani Alves, Rugani, Asamoah, Marchisio, Sturaro, Pjaca. All.: Allegri.

Porto – Juventus Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 20.45 in diretta satellitare sulle frequenze in digitale terrestre di Mediaset Premium Sport, oltre che in streaming su app iOSAndroid e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Premium Play.