Probabili formazioni Torino-Crotone: rossoblù decimati. Spazio a Ljajic da titolare?

Probabili formazioni Torino-Crotone: rossoblù decimati. Spazio a Ljajic da titolare?
© foto www.imagephotoagency.it

Probabili formazioni Torino-Crotone, 27ª giornata della Serie A TIM 2017/2018. Tra le mura del Grande Torino, in scena il recupero, dopo la tragica scomparsa di Astori…

Settimana intensa per la Serie A. Tra il recupero della ventisettesima giornata di campionato e gli impegni consueti del fine settimana, le squadre italiane avranno un bel carico da novanta (minuti, dato che si parla di calcio). Il “Grande Torino” accoglierà tra le sue mura un Toro, ultimamente, assopito. La vittoria in terra sarda ha, di certo, portato un po’ di luce in quel tunnel buio in cui i granata erano inciampati e caduti, dopo quattro sconfitte consecutive. L’aria di mare respirata alla Sardegna Arena è riuscita a sanare e salvare quanto si era perso, di positivo, dopo l’arrivo di Walter Mazzarri. Il post Mihajlovic, inizialmente, ha dato qualche speranza a chi, da tempo, l’aveva persa.

Ma con il passare del tempo, i dubbi si sono trasformati in certezze. Non di quella belle, però. Le lacune del Toro si sono fatte voragini e alcune scelte tattiche del neo allenatore hanno destato tanti, troppi interrogativi. Questo fa indubbiamente riferimento ad Adem Ljajic, pedina dalle mille qualità ma, troppo spesso, messa da parte. Rispetto a ciò, i tifosi non si sono fatti tanti problemi a dire la loro. Tramite i social ma anche con domande dirette al serbo durante i pochi allenamenti a porte aperte, concessi dalla società, sul campo del Filadelfia. «Perché? Ljajic perché non giochi più?» e lui, con la verve che lo contraddistingue: «Chiedetelo al mister, non a me». Come dargli torto!

L’occasione per il riscatto, sotto più punti di vista, potrebbe concretizzarsi con la sfida di questa sera. Il popolo granata ha bisogno di certezze e la vittoria con il Cagliari, deve assolutamente essere l’inizio di un qualcosa di bello. Anche se, manca sempre meno alla fine di questo campionato. Un bottino di trentanove punti sembra, ormai, aver allontanato sempre di più la corsa verso l’Europa. Per il Crotone, ora nei bassifondi della classifica con soli ventiquattro punti conquistati, sarà fondamentale fare bene per proseguire così la lotta per la salvezza.

Il team di Walter Zenga si trova in piena emergenza. Infatti, fino alla fine del campionato dovrà fare a meno di Budimir, dopo aver rimediato in allenamento, una frattura del terzo metatarso del piede sinistro. Out Capuano, Mandragora e Stoian squalificati. Stessa sorte anche per Nalini e Simic che non saranno alla partita.

Il tecnico granata ha le idee chiare: si va verso la conferma della difesa a tre, vista per la prima volta, nella gara precedente. Con qualche stravolgimento però. Parlare di un vero e proprio turnover pare eccessivo, tanto che lo stesso Mazzarri in conferenza ha dichiarato: «Non ce lo possiamo permettere». Largo ai giovani, quindi? Sì e no. Kevin Bonifazi e Antonio Barreca rispondono “presente”. Ma il primo, sembra essere il favorito per la sfida, dopo aver visto in rifinitura un N’Koulou acciaccato.

Probabili formazioni Torino-Crotone: la situazione in casa granata

Più che confermata la difesa a tre. L’ultima vittoria contro il Cagliari, ha fatto ben sperare rispetto al nuovo modulo proposto da mister Mazzarri. Per questo, davanti a Sirigu troverà posto Burdisso, Moretti e, con ogni probabilità, l’ex Spal Bonifazi. A centrocampo la coppia BaselliRincon. Sulle fasce non si cambia, confermati Ansaldi e De Silvestri. Con l’infortunio di Niang, troverà ampio spazio Ljajic che, con ogni probabilità farà da trequartista. Iago Falque e Andrea Belotti formeranno l’attacco granata.

Probabili formazioni Torino-Crotone: la situazione in casa rossoblù

Squadra di Zenga decimata per le tante assenze. Tra squalificati e infortunati il team rossoblù dovrà, per forza di cose, attuare cambiamenti. In difesa, al posto di Capuano ci sarà l’ex granata Arlind Ajeti. Il solito 4-3-3 vedrà, davanti a Cordaz, Ceccherini e Ajeti con Sampirie e Martella a completare la difesa. A centrocampo insieme a Barberis e Benali giocherà Rohden. Tridente d’attacco composto da Trotta, Ricci e Tumminello.

Torino (3-4-1-2): Sirigu; Bonifazi, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Rincon, Baselli, Ansaldi; Ljajic; Falque, Belotti. A disposizIone: Ichazo, Milinkovic-Savic, Buongiorno, Nkoulou, Molinaro, Barreca, Obi, Acquah, Valdifiori, Berenguer, Edera, Butic. Allenatore: Mazzarri

Crotone (4-3-3): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Martella; Rohden, Barberis, Ahmad Benali; Ricci, Trotta, Tumminello. A disposizione: Festa, Viscovo, Faraoni, Pavlovic, Zanatello, Crociata, Simy. Allenatore: Zenga